shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Lupe Fiasco – Lasers

 

[the_meta]

 

I rumors riguardanti Lasers non sono un mistero: sembra che Lupe abbia dovuto accettare diversi compromessi perché l’Atlantic desse il nulla osta alla tanto attesa pubblicazione di questo disco.
Per quanto spiacevole, non so se questa cosa debba entrare nel bilancio finale di un lavoro che, comunque, conferma la tendenza al ribasso delle quotazioni dell’artista di Chicago, dal quale onestamente ci si aspettava qualcosa in più.
Con le liriche Fiasco rimane su uno standard abbastanza buono, lo stesso non si può dire per le strumentali, che non dipendono da lui in prima persona ma minano comunque il risultato finale di un lavoro che suona davvero molto pop. Parliamoci chiaro, il rap con le strumentali euro-dance non è una gran svolta, i Black Eyed Peas lo hanno sdoganato e consacrato da un annetto abbondante. Ormai, oltreoceano, quando scoprono un nuovo giochetto, lo cavalcano fino a quando non è stato spremuto ed esaurito completamente (al pari dei gioielli di famiglia di chi ascolta), vedasi, ad esempio, il fenomeno e l’abuso dell’auto-tune che, se Dio vuole, finalmente si sta spegnendo. “Letting Go” e “Words I Never Said” aprono il disco… ritornelli epici e suoni cupi, vi chiederete se state ascoltando un disco dei Linkin Park o degli Evanescence. Solo con “Till I Get There” arriva il Lupe Fiasco al quale siamo abituati e sembra di essere tornati ai tempi di “Kick Push”. “Out Of My Head” è il primo pezzo che colpisce nel segno pur ricordando Kanye West, mentre “Beautiful Lasers” suona come un pezzo di Shock Value di Timbaland. “Coming Up” è il secondo pezzo che cattura davvero l’attenzione, mentre “Brake The Chain” è una zarrata euro-dance che nemmeno i Datura si sarebbero permessi! Per finire “All Black Everything”, forse l’unico pezzo che non ricorda qualcos’altro, e “Never Forget You” con un John Legend a svolgere il compitino del ritornello.
“Il ragazzo ha le capacità ma non si applica” come la classica frase dei professori, e quando la si sentiva proferire, non prometteva niente di buono… insomma questo Lasers è un dejà vu, ricorda sempre qualcosa altrui!

(Nicola “Webster” Zito)

TRACKLIST

01) Letting Go feat Sarah Green (Prodotta da King David)
02) Words I Never Said feat Skylar Grey (Prodotta da Alex da Kid)
03) Till I Get There (Prodotta da Needlz)
04) I Don’t Wanna Care Right Now feat MDMA (Prodotta da The Audibles)
05) Out Of My Head feat Trey Songz (Prodotta da Miykal Snoddy)
06) The Show Goes On (Prodotta da Kane Beatz)
07) Beautiful Lasers, (Two Ways) feat MDMA (Prodotta da King David)
08) Coming up feat MDMA (Prodotta da King David)
09) State Run Radio feat Matt Mahaffey (Prodotta da King David)
10) Break The Chain feat Eric Turner & Sway (Prodotta da Ishi)
11) All Black Everything (Prodotta da The Buchanans)
12) Never Forget You feat John Legend (Prodotta da Jerry Duplessis, Syience & Arden Altino)

 

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>