shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Dj Gruff – Phonogruff

 

[the_meta]

Quando penso a Dj Gruff penso alla sperimentazione, estrema, ad ogni costo, al limite sottile che c’è tra le varie tendenze musicali.
Cosa definisce la differenza tra un genere ed un altro, tra l’hip hop, il trip hop, l’electro e il dub? Ad esempio. Gruff è sempre stato un’innovatore, uno che della parola “evoluzione” ha fatto il suo manifesto, riuscendo a far interagire il rap con altre forme musicali all’apparenza incompatibili. Phonogruff è un disco che si discosta nettamente dalle tendenze dell’hip hop moderno e allo stesso tempo da quelle dei classici del boom bap, mantenendo la fedeltà assoluta alla cultura del vinile che rende la ricerca la base di quell’evoluzione necessaria per la sopravvivenza di un linguaggio che si fonda sulla comunicabilità diretta e sull’interazione con la realtà circostante.
Il background infinito di Gruffetti è noto a tutti e da buon Mc, Producer, ma soprattutto DJ, riesce a far convivere elettronica dosata al milligrammo con jazz malinconico e psichedelico, brass section struggenti con il folk popolare legato a determinate parti d’Italia a lui molto familiari, il funk soul dei tesori nascosti della black music con gli elementi caratteristici della musica melodica italiana, amalgamando il tutto con scratch visionari che reinterpretano parti di assoli della tradizione jazzcore, frasi estrapolate da documenti televisivi ed effetti per scratch noti ai più (“Con Il Thaaa e Con Il Fresh”) ma rivisitati in chiave del tutto inedita, definita da lui “Croccante”.
Nella sua impresa sonora è aiutato da una schiera di dj e producers, noti ai cultori del turntablism moderno, che contribuiscono a realizzare un tappeto musicale suggestivo e raffinato attraverso il quale Gruff sembra stare perfettamente a suo agio.
L’atmosfera che si respira nel disco è piuttosto pesante, sia nel suono che nei testi e dipinge un quadro della situazione attuale purtroppo molto fedele, toccando argomenti come l’individualismo (“Gianni e Carlo”) e l’arrivismo spietato (“Tutti Contro vs Tutti Contro”).Leggendo tra le righe dei virtuosismi metrici di Gruff si denota la descrizione aberrante degli stati d’animo e delle dinamiche culturali che caratterizzano la società italiana di questi ultimi anni, rendendo l’album molto più analitico e attuale dei tanto millantati dischi di quei portavoce del rap cosiddetto politico. ”Sono storie che succedono ogni giorno, lascia perdere lo schifo che c’è intorno”; parole sue, avvalorate dall’intervento di un’istituzione nostrana come Mario Monicelli, rendono Phonogruff la colonna sonora di questo assurdo dormiveglia sociale, ma con un velato messaggio subliminale che sembra voler dire : sveglia! è tempo di reagire, c’è ancora qualcosa che possiamo fare per uscire da questa situazione, e la musica, senza standardizzazioni ne definizioni, è uno dei pochi angoli dove possiamo riporre quel minimo di speranze rimaste.

(47 Seasons)

TRACKLIST

01) Phonogruff (Prodotta da Y)
02) Lo sportello (Prodotta da Madmeth)
03) Gianni e Carlo (Prodotta da DJ Gruff)
04) Uuu (Prodotta da Bioshi Kun)
05) La rivoluzione (Prodotta da Nome)
06) Tutti contro vs Tutti contro (Prodotta da DJ Gruff e Surre)
07) Condividere i valori (Prodotta da Detox)
08) Vieni via con me (Prodotta da DJ Gruff e Surre)
09) Tinnila a tutti feat Carla Maniglio (Prodotta da Tamburello)
10) Così è (Prodotta da Daniele Pulimeno)
11) Alla fine del fatto (Prodotta da Niko MD)
12) Piano la (Prodotta da Zapan)
13) La n e la l (Prodotta da Kadio)
14) La siae (Prodotta da Robi Rollers EY)
15) Con il thaa e con il fresh (Prodotta da Nagualito)
16) Croccante screatch Pj Gionson, Bioshi e DJ Gruff (Prodotta da DJ Gruff)
17) Sulle trombe scretch DJ Gruff e Spass (Prodotta Spass)

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>