shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Beans – End It All

 

[the_meta]

 

Era già trapelata qualche mese fa, e da allora la notizia del nuovo album di Beans prodotto dall’Anticon, ha fatto il giro delle hip hop heads più underground. L’etichetta che per prima ha sperimentato il crossover tra rap, elettronica e indie rock, e che ha liberato l’hip hop dai canoni del campionamento per una ricerca sonora più vicine alla dub step e al rock anni ottanta, incontra l’ eccentrico membro degli Antipop Consortium. La notizia ha portato con sé un carico d’attese che, già dal primo ascolto, End It All sembra soddisfare. Infatti quest’album è molto più curato dei precedenti lavori del rapper newyorkese, e le produzioni di Tobacco e Son Lux ne danno subito una chiara impronta elettronica. Il disco si sviluppa in tredici tracce monolitiche. Il sound post-rock, che strizza l’occhio alle ultime tendenze dell’etichetta fondata da Sole, potrebbe non piacere agli affezionati del classico boom bap. Non ci sono sample funk o revival della golden era. End It All non è un disco per nostalgici, ma un’opera contemporanea che sperimenta e ricerca nuove possibilità comunicative. Il flow di Beans è un groviglio di rime. E la cosa fa un po’ ridere, se si pensa che, anni fa, l’avevano accusato di non farle. Le sue liriche sforano il quarto per muoversi sinuose tra synth e echi apocalittici, mantenendo però la classica attitudine street, che lo rende sicuramente l’artista più “hip hop” della scuderia Anticon. In “Elettric Bitch” è Sam Fog degli Interpol a suonare la batteria, e in tutto l’album gli strumenti musicali si alternato a campioni di rock psichedelico. Ecco, più che un disco hip hop nell’accezione classica del termine, siamo davanti a un disco di rap-psichedelico. Definizione azzardata, lo so, ma anche End It All di Beans lo è. E dimostra che a volte azzardare conviene, soprattutto a noi ascoltatori.

(Andrea Mazzoli)

TRACKLIST

01) Superstar Destroyer (Prodotta da Ade Firth)
02) Deathsweater (Prodotta da Nobody)
03) Gluetraps
04) Electric Eliminator (Prodotta da Bumps)
05) Electric Bitch (Prodotta da Sam Fog of Interpol)
06) Glass Coffins (Prodotta da Tobacco)
07) Blue Movie (Prodotta da Son Lux)
08) Mellow You Out feat Tunde Adebimpe of TV On The Radio (Prodotta da In Flagranti)
09) Air Is Free
10) Forever Living Fresh
11) Anvil Falling (Prodotta da Four Tet)
12) Hardliner
13) Hunter (Prodotta da Clark)

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>