shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Game – The R.E.D. Album

 

[the_meta]

Dopo un classico come The Documentary, un ottimo album come The Doctor’s Advocate e un prodotto inferiore alle attese come L.A.X. (a cui è seguito un lungo periodo di semi-oblio superato, non senza difficoltà, a colpi di mixtape), Game ritenta la scalata allo star system del rap con The R.E.D. Album. Un lavoro rimandato da quasi due anni, che ha visto Jayceon cercare senza sosta un singolo che funzionasse (e che quindi desse il via libera al disco) senza mai azzeccarne uno. Almeno fino all’uscita di “Red Nation” con Lil Wayne e, soprattutto, “Pot of Gold” con Chris Brown, che assieme ai mixtapes hanno sbloccato una situazione che si stava facendo davvero difficile. Purtroppo anche questo album non sfugge a una regola abbastanza di ferro nel mondo dell’hip hop, i dischi che vengono rimandati per troppo tempo non sopravvivono mai alle aspettative (sarà questo il motivo per cui il mentore di Game non si decide a fare uscire Detox?). Precisiamo, The R.E.D. Album non è un brutto disco, si alternano piacevolmente tracce radio friendly ad altre decisamente più street e si trovano anche dei pezzi decisamente riusciti (“The City” con il rookie di Compton Kendrick Lamar al ritornello, “Drug Test” con Snoop e Sly, prodotto da Dj Khalil, “Good Girls Go Bad” con Drake e qualche altra traccia), ma nel complesso è abbastanza noioso, troppo lungo, con parecchie canzoni completamente inutili (solo per dirne una “Paramedics” con Young Jeezy, un album-filler al 100%) e in cui Game non sempre riesce a essere incisivo come ci aveva abituato. E questo nonostante non abbia perso la mania del name-dropping (per cui Tyler, the Creator lo prende in giro in “Martians vs Goblins”), continui a raccontare la sua vita e la sua carriera con un’onestà che pochi altri hanno (ascoltatevi la parte in “The City” in cui spiega la situazione con le varie etichette durante la preparazione di L.A.X.) e in qualche pezzo imposti la voce in una maniera davvero rough, che lo fa un po’ somigliare a Dr Dre. In definitiva, The R.E.D. Album è un disco decisamente inferiore ai suoi primi lavori e alle aspettative che in tanti avevano, ma nonostante questo buono abbastanza da fare di Game un sopravvissuto all’oblio del rap.

(Daniele “Spu” Signorelli)

TRACKLIST

1) Dr. Dre Intro
2) The City feat Kendrick Lamar (prodotta da Cool & Dre)
3) Drug Test feat Dr. Dre, Snoop Dogg & Sly (prodotta da DJ Khalil)
4) Martians vs Goblins feat Lil Wayne & Tyler, The Creator (prodotta da 1500 or Nothin’)
5) Red Nation feat Lil Wayne (prodotta da Cool & Dre)
6) Dr. Dre 1
7) Good Girls Gone Bad feat Drake (prodotta da Cool & Dre)
8) Ricky (prodotta da  DJ Khalil)
9) The Good, the Bad, the Ugly (produced by Hit-Boy)
10) Heavy Artillery feat Rick Ross & Beanie Sigel (prodotta da StreetRunner)
11) Paramedics feat Young Jeezy (produced by Maestro)
12) Speakers on Blast feat Big Boi & E-40 (produced by Mars)
13) Hello feat Lloyd (prodotta da Brody, Larrance Dopson, Mars)
14) All the Way Gone feat Mario & Wale (prodotta da Don Cannon, Mars)
15) Pot of Gold feat Chris Brown (prodotta da The Futuristics)
16) Dr. Dre 2
17) All I Know (prodotta da Boi-1da, Pebrocks, Big Kast)
18) Born in the Trap (prodotta da DJ Premier)
19)  Mama Knows feat Nelly Furtado (prodotta da produced by Pharrell Williams)
20) California Dream ( prodotta da Mars)
21) Dr. Dre Outro

 

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>