Home / INTERVISTE & RUBRICHE / INTERVISTE / BURGER CAFÈ / Stokka al Burger Cafè

Stokka al Burger Cafè

Quarto episodio di Burger Cafè, il “bar sport” di RapBurger dove chiacchierare con leggerezza del mondo del pallone o di sport in generale.
Seduto al bancone con noi c’è Stokka, di Palermo, metà del duo Tasters.
Mentre sorseggiamo un bella birra Forst, un classico palermitano, ci scambiamo opinioni ed idee sul campionato in corso.

Si sa che sei un tifoso palermitano, e come non potresti esserlo…  ma che tipo di tifoso sei? Vai allo stadio? Senti molto l’attaccamento alla squadra?

Stokka: Tifo Palermo sin da bambino ma non sono un tifoso da stadio, anzi sono proprio un tifoso che ama la parte pigra del tifo. Stare a casa la domenica bevendo un caffè sul divano guardando la partita. Anche se quando ero piccolo la partita non la potevo vedere, ma solo ascoltare, ma andava bene cosi’. Anche se negli ultimi anni qualche gara al Renzo Barbera non me la faccio mancare.

Come hai vissuto quest’estate dove il Palermo ha un po’ smantellato la squadra vendendo pezzi pregiati come Pastore e Sirigu?

Stokka: Quando è finito il campionato era sulla bocca di tutti che Pastore alla fine dei giochi sarebbe partito alla volta di qualche grande squadra, ma come ogni tifoso rosanero in fondo ho sperato che restasse fino alla fine. Quando è stato preso dal PSG ho avuto i miei momenti amarcord, compilation di video su youtube e lacrimuccia… d’altronde si tratta probabilmente del giocatore più forte che il Palermo abbia mai avuto. Sirigu invece l’ho vissuto abbastanza bene, forse era arrivato il momento di cambiare aria per lui, troppe critiche verso un buon portiere. In generale comunque sono stato uno di quelli che ha vissuto lo smantelllamento rosanero di quest’anno con grande travaglio. Dalle nostre parti si dice “Squatra chi vince un si cancia” ma evidentemente Mr. Zamparini ha un’ altra idea in testa e quindi, bella lì.

Quali sono le squadre più accreditate allo scudetto? Come lo vedi questo campionato?

Stokka: Siamo negli anni della recessione e di conseguenza anche la serie A mi sembra un campionato che sta soffrendo “la crisi”. Vedo tante squadre che potrebbero vincere, anche perché trovo la serie A degli ultimi anni un campionato con la maggior parte delle squadre “allineate” su dei livelli simili. Ci sono tante candidate, ma ho poca fiducia che una squadra come il Napoli o l’Udinese riesca a tirare dritto verso lo scudetto senza trovarsi i bastoni tra le ruote per favorire “le altre”. Ad ogni modo se devo dire la mia Milan, Juve e Udinese su tutte, almeno per quel poco che ho visto fin ora.

Sei un amante del bel gioco o pensi che sia importante arrivare ai tre punti? Che tipo di squadre ti piacciono? Concrete e forti fisicamente o di classe e grande palleggio?

Stokka: A me piace immaginare un calcio che non esiste più. Un calcio dove non si perda tempo fingendo infortuni, dove non si allontani la palla e dove non si faccia “catenaccio”.
Mi piace il palleggio e mi mandano in “tilt” quei giocatori che fanno poesia con il pallone, favorendo lo spettacolo. Ma mi rendo conto che è una visione un po’ anacronistica.

Tolti i grandi nomi qual è il giocatore che più ti impressiona o affascina?

Stokka: Ci sono tanti giocatori a livello internazionale che stanno venendo fuori ma vorrei spezzare una lancia per un giocatore vicino al Palermo, molto giovane, che da Palermo è passato senza fare bene, ma che ha un grossissmo potenziale che adesso sta esprimendo bene all’estero. Si chiama Joao Pedro è un ’92, una testa calda che adesso sta giocando alla grande al Penarol. Sono sicuro che in futuro sarà uno dei nomi di punta del calcio mondiale.

Passiamo ai nostri Calci di Rigore. Cinque domande a cui dare una risposta secca.

1) Ranieri risolleverà l’Inter o la farà affossare definitivamente?

Stokka: Non vincerà nulla e alla fine del campionato lo manderanno via a calci in culo, ma con rispetto.

2) Sacchi, Mourinho, Guardiola o Ferguson, qual è il miglior allenatore?

Stokka: Mourinho, perchè lo odio, è scorretto come le sue squadre di provocatori.
Ma ha uno swag degno di Jay-Z.

3) Balotelli, Cassano, Gascoigne chi è il più pazzo?

Stokka: Balotelli di fisso, non credo che gli altri abbiano dato fuoco a casa loro tirando petardi.

4) Zamparini e gli allenatori. Il presidente è fuori di testa o troppo esigente?

Stokka: E’ un matematico, se vinci rimani, se perdi avanti il prossimo.

5) Se dovessi eliminare una big dal campionato, cancelleresti Milan, Inter, Juve o Roma?

Stokka: Milan, solo per fare uno sgarbo al suo presidente.

(Stefano Zanoni)

 

About RapBurger #1

  • Hermanno

    Forza Inter, ma Stokka può tifare Palermo perchè è un c.a.p.o.

    vogliamo il nuovo disco dei Tastersssss!

  • Latin Cover

    Zamparini è il male del palermo

  • http://rapburger a

    non è giusto tifare contro il milan solo perchè si odia berlusconi -.-”

  • http://rapburger micheletti

    ha ragione “a” è stupido odiare il milan solo per la prsenza di berlusconi e ve lo dice uno che tifa juventus,sport e politica devono essere due cose separate…

  • Pingback: THE MIXIE VOL. 13 / COOKIE SNAP | PTWSCHOOL.COM

  • Pingback: Unlimited Struggle diventa etichetta indipendente | RapBurger