shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Banana Spliff – Spaghetti Nightmare

 

[the_meta]

Esistono i fenomeni web. Rapper che con due videoclip, tre punchline dritte dritte e quattro tatuaggi diventano i nuovi idoli dei giovani. Gli stessi giovani che, probabilmente, da adulti ascolteranno tutt’altro genere…
Del resto la musica si evolve e il rap è cambiato. Tenere gli occhi chiusi e ostinarsi a pensarlo differente è l’ atteggiamento di chi, forse, l’ha idealizzato più del dovuto, sperando – credendo – che fosse sufficiente avere una cultura alle spalle per non incappare nei meri meccanismi del senso comune.
Eppure il rap non è nato così come lo conosciamo oggi. Non ha potuto avvalersi dei canali degli altri generi musicali. Non esistevano etichette specializzate, nessun palco che l’ospitasse in diretta nazionale, non c’era il web né tanto meno youtube. I fenomeni d’allora erano quelli che, zaino in spalla, cercavano di costruire una connessione partendo da un’interesse comune, dipingendo, organizzando jam, autoproducendo fanzine, per dare spazio a una realtà ancora acerba ma di cui già intravedevano il potenziale espressivo. E se oggi i fenomeni web possono contare su un fanbase e su di una rete commerciale, è anche merito di chi come i Banana Spliff ha lavorato una vita nell’underground disegnando tratto alla volta l’aspetto dell’hip hop nostrano.
In quest’ottica sembra ovvio che Spaghetti Nightmare, il nuovo album del gruppo anconetano formato da Drugo, OP, Irak e Dj Oskee, vada in attuale contro tendenza, riproponendo lo spirito di un’epoca lontana già dalla sua struttura incastonata di skit e dell’attitudine “riot” di un certo tipo di rap. Da jam, appunto.
Il sound è affidato a Oskie, Dj Argento, Fez e Kaos, artisti che strizzano l’occhio alle atmosfere cupe della Boot Camp, con loop di batteria anni Novanta e rullanti delicati quanto un pugno in faccia. A porre ulteriore sigillo di garanzia sono alcune feat prestigiose: da Danno dei Colle Der  Fomento in “Vita, Morte, Miracoli” prodotta da Dj Argento a due pesi massimi d’oltre oceano comea Sean Price e 5FT dei BlackMoon (come volevasi dimostrare).
Un album che denota una chiara “mancanza di potenziale commerciale” – per citare il titolo di un loro precedente lavoro – ma una sincera volontà underground. Volontà che sembra ormai appartenere a un mondo lontano.
Oltre la versione in vinile, il disco è uscito freedownload dal sito di XL, la testata di approfondimento musicale de La Repubblica… come dire, finalmente anche il rap italiano ha guadagnato lo status di genere musicale. E lo deve anche a Drugo e compari.

(Andrea Mazzoli)

TRACKLIST

01) Intro (prodotta da Oskie)
02) Zona franca (prodotta da Oskie)
03) Febbre generale feat 5FT aka General Feva (prodotta da Oskie)
04) Ice Juice (prodotta da Fez)
05) Avidità (prodotta da Kaosone)
06) War (skit) (prodotta da O.P. )
07) Fuga feat Sean Price (prodotta da Oskie)
08) Mandovai (prodotta da Oskie)
09) Frutta feat Neuro Garage (prodotta da Dj Argento)
10) Dolcezza feat Alfredo (prodotta da Dj Argento)
11) Vita,morte,miracoli feat
Danno (prodotta da Dj Argento)
12) Outro (prodotta da O.P.)

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>