shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Common – The Dreamer/The Believer

 

[the_meta] <<Kinda took me back to when i first have a dream, to be like the king that sang Billie Jean>>… la dichiarazione d’intenti é tutto un programma!
A questo aggiungete che già al nono secondo di The Dreamer, The Believer tiro un sospiro di sollievo sentendo <<My name is Common, NO.I.D.>>… NO.I D. per la miseria! Quello che viene definito il padrino del Chicago-Hiphop (tra le altre cose vicepresidente della Def Jam), e si meritò l’appellativo anche e soprattutto grazie alla produzione dei primi tre album del rapper della Windy City.
Il sospiro di sollievo di cui vi parlavo é dato dal fatto che già dalle prime battute il sound é tutt’altra cosa rispetto al precedente ed infelice Universal Mind Control prodotto dai Neptunes; niente contro il loro talento ma forse non erano riusciti a dargli una marcia in più.
Il sound dl questo disco é decisamente più classico, lo testimoniano i campioni utilizzati (Impressions, Harold Melvin & The Blue Notes, Graham Central Station tra gli altri) che aiutano a scaldare l’atmosfera di un disco che é una bella istantanea dalla luce calda di un’immagine confortante che ti mette di buon umore; il pezzo che meglio degli altri dona questa  sensazione é indubbiamente “Gold”. Una canzone a dir poco perfetta.
Altre piccole perle sono “The Dreamer” (impreziosita dalla poetessa Maya Angelou, classe 1928 e talento da vendere), “Ghetto Dreams” (con Nas) e “Lovin’ I Lost”… sentire Curtis Mayfield, anche se campionato, mi fa sempre stare bene.
Credo che come per Undun dei Roots, si possa parlare di un lavoro che non vede cadute, sono ottimi album di artisti maturi, positivi e che non necessitano per forza la produzione “piaciona” del momento per dimostrare la loro caratura. Common c’é ed é in piena forma, non é un sogno, credeteci!

(Nicola “Webster” Zito)

TRACKLIST

01) The Dreamer feat. Maya Angelou
02) Ghetto Dreams feat. Nas
03) Blue Sky
04) Sweet
05) Gold
06) Lovin’ I Lost
07) Raw (How You Like It)
08) Cloth
09) Celebrate
10) Windows
11) The Believer feat. John Legend
12) Pops Belief

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>