shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Salmo – Death Usb

 

[the_meta]

Ecco il tanto atteso Death Usb: il primo album di Salmo fresco della firma con la Tanta Roba Label. Anche se “fresco” è l’aggettivo che meno si addice all’artista mascherato.
Atmosfere cupe, testi violenti e al limite del grottesco, strumentali dubstep, sono ormai il marchio di fabbrica di un rapper che ha fatto della provocazione il  suo punto di forza. Della provocazione, e della diversità. Anche se “diverso” è un altro aggettivo poco congeniale al nostro Salmo. E chi ha seguito la sua, chiamiamola così, ingenuità (dai, concediamoci il beneficio del dubbio) su certi temi troppo difficili da liquidare col sarcasmo o con l’ironia, sa di che parlo.
Death Usb è uno street album. Un disco veloce. D’impatto. Che non ha la pretesa di essere il migliore album del 2012. Molto meno estremo di quello che mi sarei aspettato, anzi, tolti i consueti saccheggi al mondo hardcore e le citazioni sulle “micropunte”, sembra che Salmo abbia fatto un after hours di Post-Scripta prima di mettersi a scrivere queste dieci tracce. Tirando fuori un album niente male e che molti non  esiterebbero a chiamare Hiphop.
Un album forte, ma capace di piacere a un vasto pubblico. E il fatto che sia immediatamente balzato in vetta alla classifica di iTunes lo dimostra.
Poi, Salmo ha anche un altro merito: il suo background, inconsueto per un b-boy classico, gli ha permesso di capire l’importanza che ha l’immagine all’interno del business discografico. Ed ecco che compaiono una nuova maschera, un nuovo alone di mistero e un inusuale supporto per la sua musica: ossia una pennina USB dal particolare design  che contiene, oltre l’album, il Making of dell’ultima maschera del rapper e il video in HD della traccia “Il Pentacolo”.
Se l’Hiphop è cambiato, se il mercato discografico è cambiato, allora Salmo incarna alla perfezione questo cambiamento, dimostrandosi un musicista consapevole che, nell’epoca della convergenza mediatica (per usare l’intelligente riflessione di Henry Jenkins), la musica non basta. Nel bene e nel male.

(Andrea Mazzoli)

TRACKLIST

01) Hellcome! feat Dj Slait (prodotta da Salmo)
02) Il Pentacolo (prodotta da Salmo)
03)Narcoleptic Verses pt.1 feat Primo & Ensi (prodotta da DJ 2P)
04)Negative Youth (prodotta da Salmo)
05)Demons To Diamonds (prodotta da Fritz Da Cat)
06)Senza feat En?gma & DJ Slait (prodotta da Salmo)
07)L. Fast & D. Young (prodotta da Salmo)
08) Narcoleptic Verses pt.2 feat DJ Valium (prodotta da Salmo)
09)Death USB (prodotta da Belzebass)
10)Doomsday (Bonus Track) (prodotta da Salmo)

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>