Home / NEWS / Blu, escono i remix per alcune tracce di “n o y o r k !”

Blu, escono i remix per alcune tracce di “n o y o r k !”

 

Siamo ormai abituati a veder saltar fuori, senza preavviso, un nuovo lavoro di Johnson Barnes. Se diamo uno sguardo all’ultimo periodo, le uscite dell’artista di Los Angeles meglio conosciuto come Blu sono piuttosto frequenti. Questo è anche il motivo del perchè il rapper e produttore viene adorato e criticato allo stesso tempo: adorato per la sua palese abilità dietro al microfono, criticato perchè spesso la furia di far uscire i suoi lavori va a discapito della qualità sonora.
Di recente Blu ha pubblicato sulla sua pagina Bandcamp l’atteso album in collaborazione col produttore di casa Stones Throw Madlib. UCLA, questo il nome dell’album, è stato cancellato dalla “pagina di distribuzione personale” di Blu, volatilizzandosi nel nulla dopo poche ore. La stessa fine è spettata al video di “Jesus” ed alla traccia “Ez” (due brani prodotti dallo stesso Madlib per Johnson), celando tutta la faccenda sotto un alone di mistero. Le uniche notizie trapelate sono che la Stones Throw abbia confermato la “diceria”, scoppiata nel mondo dei blog subito dopo la scomparsa del materiale, che Madlib non sia realmente coinvolto dentro quel progetto.
Da pochi giorni Blu ha pubblicato, sempre sulla sua pagina Bandcamp, una raccolta di remix di alcuni pezzi di n o y o r k !: album inizialmente previsto per la distribuzione mainstream (grazie a grossa major) ma rimasto ancora oggi nella “numerosa discografia digitale” divulgata personalmente dall’artista.
Fra i diversi produttori “reclutati” si leggono i nomi di Knxwledge, Suzi Analogue, P.U.D.G.E.,  Thavius Beck e God Lee Barnes (ovvero se stesso sotto diverso pseudonimo).
E’ possibile ascoltare no york e mo work (rmx z 1.3) in streeming qua sotto oppure cliccando qui per acquistarlo.

 

(Duccio)

About Stefano Zago

Amo l'hiphop da quando l'ho conosciuto, mi piace viaggiare e portarlo sempre con me. Il mio genere preferito è il G-Funk, sono mc, vocalist, beatmaker, dreamer e suono in una band jazz-hiphop di 7 elementi, ma questa è un'altra storia.

Lascia un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>