Home / RECENSIONI / RECENSIONI ITALIA / Club Dogo – Noi Siamo il Club

Club Dogo – Noi Siamo il Club

 

[the_meta]

Dalle autoproduzioni ai dischi indipendenti, fino al mondo delle major e, ancora più importante, dalle major alla conquista di un vero e proprio grande pubblico.
Questa è stata la magia dei Club Dogo.
Oggi più che mai si ha la netta sensazione che ciò sia avvenuto davvero e Noi Siamo il Club, ultima fatica della band milanese, nonostante sia appena uscito può essere già inteso come un disco cardine e celebrativo del rap italiano, che oggi sbanca il mercato e si aggiudica una saldissima posizione all’interno della storia della musica italiana.
Ogni prodotto ufficiale firmato dal trio meneghino ha da sempre la caratteristica di fornire tutte le sfaccettature, liriche e musicali, che da sempre contraddistinguono l’universo Dogo e per l’appunto, questo Noi Siamo il Club, non è da meno.
Come suggerisce il titolo, il mondo in cui veniamo trascinati dalle quindici tracce è proprio quello dei club, delle atmosfere tipicamente urban e notturne di una Milano sempre meno citata dai testi ma che scalpita sullo sfondo, sempre più palpabile.
“Chissenefrega (in discoteca)”, la title-track “Noi siamo il club” (in compagnia del King Del Rap Marracash) sono veri club banger, inni “zarroganti” confezionati con maestria dall’ottimo Don Joe, come anche il singolo “L’erba del diavolo”, intriso di electro e sonorità scurissime.
Per la ventata delle liriche più “street” a cui siamo stati abituati negli anni si passa dal brano chiave “Ragazzo della piazza” in compagnia di un Ensi in splendida forma all’ episodio più rock “Sangue Blu” con J-Ax, che per fierezza popolare può ricordare a tratti la hit “Per la gente” uscita su Che bello essere Noi.
Il tormentone estivo “P.E.S.” (dedicato all’intramontabile videogioco calcistico) vede l’azzeccatissima collaborazione con Giuliano Palma che dopo tanti anni torna a duettare con il rap italiano.
Altre ottime prove sono l’agrodolce “Ciao, ciao”, dove tra aerei e telefoni irraggiungibili tra le nuvole si tratta la difficoltà dei rapporti a distanza, “Se non mi trovi” con la performance decisiva di Emiliano Pepe e “La fine del mondo”, episodio più danzereccio dell’album dove tra pianeti esplosi e terremoti a scuotere la dancefloor si inscena la catastrofe per eccellenza durante l’ultimo party.
In definitiva Noi siamo il Club è la dimostrazione concreta che i Club Dogo sono ancora fortissimi e in grado di fornire una panoramica completa della musica che finora gli ha fatti arrivare fin qui.

(Alessandro Scagliarini)

TRACKLIST

01) Meno Felici Ma Più Furbi feat CarloLucarelli (prodotta da Don Joe)
02) Cattivi Esempi (prodotta da Don Joe)
03) Chissenefrega (In Discoteca) (prodotta da Don Joe)
04) Noi Siamo Il Club feat Marracash (prodotta da Don Joe)
05) Niente E’ Impossibile feat Zuli (prodotta da Don Joe)
06) Erba Del Diavolo feat Datura  (prodotta da Don Joe)
07) Ciao Ciao (prodotta da Don Joe)
08) Ragazzo Della Piazza feat Ensi (prodotta da Don Joe)
09) Sangue Blu feat J-Ax (prodotta da Don Joe)
10) P.E.S. feat Giuliano Palma  (prodotta da Don Joe)
11) Tutto Ciò Che Ho feat Il Cile (prodotta da Don Joe)
12) Se Non Mi Trovi feat Emiliano Pepe  (prodotta da Don Joe)
13) Collassato (prodotta da Don Joe)
14) La Fine Del Mondo feat Power Francers (prodotta da Don Joe)
15) Se Tu Fossi Me (prodotta da Don Joe)
16) Chissenefrega (In Discoteca) RMX (prodotta da 2nd Roof)

About RapBurger #1

Lascia un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>