Home / RECENSIONI / Freddie Gibbs & Madlib – Shame EP

Freddie Gibbs & Madlib – Shame EP

 

[the_meta]

C’è poco da fare, Madlib mi conquista sempre. Dalla prima nota, dal primo campione, per ogni sua scelta. E anche se la Stones Throw non sembra più vivere il periodo magico di un tempo, le sue nuove proposte artistiche sanno ancora entusiasmarmi. Anche se spesso sembrano album registrati da sbronzo, o durante la pausa pranzo.
Eppure, anche se i tasselli non sono mai levigati, l’alchimia che sostiene il tutto è inequivocabile e la sinestesia che ne viene fuori mi conquista sempre. E’ stato così con Georgia Ann Muldrow, con Thuggin’ EP e nuovamente con questo The Shame, secondo lavoro di Madlib & Freddie Gibbs.
Troppo corto persino per poterlo chiamare EP, The Shame è disponibile in vinile o in formato digitale, e anticipa quello che sarà l’album ufficiale di Freddie Gibbs, previsto per quest’inverno. Su strumentali di The Beat Konducta. Ma non preoccupatevi, infatti  - vista la fortuna dei loro dischi insieme -, alcuni rumors dicono che il duo Madlib/Freddie Gibbs sia già al lavoro a un vero e proprio album ufficiale.
The Shame è un album intermittente, compulsivo, che a conti fatti non raggiunge nemmeno cinque minuti di canzone canonica. Un disco privo di forma, forse,  ma non di sostanza. Perché – al di là della frase retorica – quello che resta è un loop disarmonico su cui le metriche di Gibbs rimbalzano alla perfezione. Dipingendo a volte un quadro cruento (“Terrorist”), altre volte un amore sensuale (“Shame”), rigorosamente sempre senza censure.
Il disco, oltre le strumentali dei due pezzi, contiene anche due “bonus beat” e le accappelle… se qualcuno volesse misurarsi con le sonorità fusion-jazz di Madlib.
L’artwork è affidato a Jeff Jank, visual e web artist della Stones Throw, autore dei disegni di Quasimoto e Madvillainy.
Il Festival Whit Atmosphere corre in soccorso a chiunque sia impaziente di ascolti più corposi. E, per uscire dall’ipnosi del repeat, possiamo goderceli live in questa edizione 2012 dell’Hip Hop Kemp. Valigia alla mano.

(Andrea Mazzoli)

TRACKLIST

01) Shame feat. BJ The Chicago Kid
02) Shame (Instrumental)
03) Later That Night (Bonus Beat)
04) Shame (A Capella)
05) Terrorist
06) Terrorist (Instrumental)
07) The Morning After (Bonus Beat)
08) Terrorist (A Capella)

About RapBurger #1

Lascia un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>