shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

FRITTATE #01

Al BET Hip Hop Awards 2012 è scoppiato un casino: mentre 50 Cent si riappacifica con Fat Joe le sue guardie del corpo fanno a schiaffi con Gunplay, nel frattempo Rick Ross si bisticcia con Young Jeezy… nonostante tutto ci sono tragedie più grosse e più importanti delle quali occorre parlare… per esempio a Drake è caduto il telefono in un bicchiere di vino e nessuno, DICO NESSUNO, può avere un’idea di come sia la sua vita in questi giorni.

Gunplay, quando non fa a botte con la crew di 50, pesca, e quando non pesca fa uscire un mixtape che si chiama “601 & Snort”. Fra le strumentali usate spiccano “Deep Cover” e (grossa scelta) “Nann Nigga”, addirittura con un cammeo di Trina!!! (il Miami anthem di Trick Daddy aveva la collaborazione di Trina se qualcuno se ne fosse scordato).

Restando a Miramar (dove Gunplay si trasferì da New York in gioventù), nell’area di Miami (Florida), non possiamo tralasciare il fenomeno SPVCXXGHXZTPVRRP (leggi SpaceGhostPurrp). Il giovane artista del Rvdxr Klvn (leggi Raider Klan) ha iniziato a far parlare di se grazie alle produzioni per A$AP Rocky (“Keep it G” e “Pretty Flacko”). Purtroppo la storia fra A$AP e Purrp ha preso una piega spiacevole, litigi, dissing, Soulja Boy che ha seminato zizzania… ma questa è un’atra storia… quello che interessa è che la 4AD a giugno ha pubblicato “Mysterious Phonk: The Chronicles of SpaceGhostPurrp”. L’album non è stato proprio un esordio perché gran parte delle tracce contenute sono un restauro di classici suoi presi dai vari mixtape usciti in precedenza. Mixtape nel vero senso della parola perché SGP ha una cariera fatta di cassette autoprodotte proprio come la tradizione “Memphis / Houston” comanda (l’influenza di Dj Screw, UGK e Three 6 Mafia si sente eccome). La 4AD ha preso i brani più rappresentativi, li ha mixati sapientemente e li ha epurati dei sample di Mortal Kombat (vera ossessione presente nelle produzioni dell’artista).

Questo volo pindarico per mettervi a conoscenza che SpaceGhostPurrp sta lavorando a N.A.S.A TAPE VOL. 2, quindi, se ancora non vi siete immersi nel mondo “dark” del Raider Klan potete recuperare partendo dal vedervi i video di “The Black God“, di “Osiris Of The East” e di “Mystical Maze“. Proseguite guardandovi la “4AD Session”: un’intima performance live in studio di 3 brani.

Se questo mondo inizia ad intrigarvi recuperate “Mysterious Phonk” (le strumentali ve le regala la 4AD) quindi proseguite a ritroso con “Blvcklvnd Rvdix 66.6 (1991)” (dello scorso anno) e “NASA The Mixtape” (del 2010). Non vi stupite però della bassa qualità del materiale, il forte Lo-Fi fa parte della bellezza di questo mondo… e se tutto vi sembra incomprensibile sappiate che le vocali nei nomi e nei titoli delle tracce non esistono, i messaggi sono spesso cifrati ed i numeri da tenere a mente sono “2.7.5.”.

Se tutto questo mix onirico fatto di spazio, NASA, alieni, rarefazione e Mortal Kombat attira la vostra attenzione ed’è di vostro gradimento: immergetevi nel mondo “Rvdxr Klvn” con gli altri artisti sparsi non solo per gli Stati Uniti ma in tutto il globo (degni di maggiore nota sono Chris Travis, EthelWulf, Key Nyata, Sky Lexington, Amber London e Yung Simmie).

La grafica delle cover dei vai tape/mixtape del Klan sono, per la maggioranza, curate da Lil Ugly Mane (il quale è presente anche in “Blvcklvnd Rvdix 66.6 (1991)” ed ha anche confezionato diversi beat per il “Rvdxr Klvn”). Lil Ugly Mane è un ragazzo di Richmond (Virginia) dal passato black metal, doom e noise che si è poi convertito alle produzioni Hip-Hop stile “southern”. Grafico, MC e produttore (sia come Lil Ugly Mane che con l’alias Shawn Kemp). Diversi sono i tape rilasciati negli ultimi 2 anni ma è con “Mista Thug Isolation” che si è accaparrato il seguito di diversi fan (Odd Future sembrano aver mostrato interesse nel suo lavoro…).

Ascoltate “Twistin” per capire come un ragazzo bianco di Richmond nel 2012 riesce a creare un’atmosfera alla Memphis della metà degli anni ’90.

La suddetta “Twistin” è in tracklist con SpaceGhostPurrp, classici “southern anthem” e nuove tracce “Trap” (oltre allo Stabbio nazionale) nel mix che il duo TNGHT ha fatto per lo show su BBC Radio 1 “Diplo & Friends” lo scorso luglio. Ora le domande che vi farete potrebbero essere 2: la prima chi sono i TNGHT e la seconda: cos’è la “Trap Music”.

Andiamo per ordine.

I TNGHT sono Lunice e Hudson Mohawke. Il primo è un produttore di Montreal (Canada), scuderia “LuckyMe” ed affiliato della “Mad Decent” di Diplo. Il secondo produttore prodigio di Glasgow (Scozia), anche lui scuderia “LuckyMe” oltre che artista di casa “Warp”. La stessa “Warp” ha fatto uscire di recente il loro primo e omonimo EP. Fra l’altro HudMo, con un album all’attivo (del 2009) e una lista numerosa di EP sta finalmente ricevendo l’attenzione che si merita. Il produttore scozzese è infatti coproduttore delle tracce “Mercy”, “Bliss”, “The One” e “To The World” nella Compilation/Crew-Album “Cruel Summer” della scuderia GOOD Music (leggi Kanye West , Pusha T, 2 Chainz, Common, Big Sean ed amici al seguito…).
Il mix del quale parlavamo è stato reso disponibile dai TNGHT stessi sulla loro pagina “Soundcloud” con tanto di tracklist e senza la classica censura dei programmi BBC.

[soundcloud params="auto_play=false&show_comments=true"]http://soundcloud.com/tnght/the-full-uncensored-mix[/soundcloud]

Il secondo punto è fare un attimo chiarezza su cosa sia la “Trap Music”. In partenza possiamo dire che il termine deriva dal titolo del secondo disco del rapper T.I. e che lo stile non è altro che l’incontro fra il southern Hip-Hop e la musica elettronica/I.D.M. del versante Dubstep/Grime. Già da anni artisti come Rustie, lo stesso Hudmo, del quale vi abbiamo parlato, Jocker, Kuedo, etc.. (giusto per nominarne alcuni) iniziarono ad essere influenzati dallo stile dirty south per le loro produzioni. Se per caso ve lo state chiedendo… no, Skrillex non rientra in quella cerchia, le bambinate “emo-maranza-capellounto-pettinaturadasfigato-dubstepwannabe” non centra nulla… Sonny Moore, quando non si faceva fotografie allo specchio, era solito urlare cantilene vestito da strega mentre produttori di spessore contribuivano all’evoluzione alla scena I.D.M.
L’esigenza della definizione “Trap Music” nasce dall’esplosione di affinità elettive che hanno avuto nell’ultimo paio di anni questi due mondi.
Suono aggressivo, 808 Roland, snare eleganti, hi hats a mitraglia e bassi, molti bassi.
Date una visione al primo episodio di una serie/documentario chiamata “Certified Trap” e coprodotta da LiveMixtapes e Mad Decent.
Waka Flocka, T.I., Young Jeezy, Gucci Mane, e via dicendo, gli artisti più simbolici. Lex Luger, Baauer, i già menzionati Lunice e Hudson Mohawke e Flosstradamus fra i produttori da menzionare.

Sono proprio Flosstradamus (J2K e Autobot) a siglare la produzione di “Now You Do” del rapper di Chicago e 1/2 del duo “The Cool Kids”: Sir Michael Rocks. La traccia è contenuta in “Lap Of Lux”, free album uscito agli inizi dello scorso agosto.

In “Lap Of Lux” M. Rocks sfoggia le sue abilità di MC oltre al magnifico “Cosby Sweater” indossato nella cover. L’album è disponibile in streaming e free download sul fido “Dat Piff”.

Gli ingredienti di questa frittata sono veramente tanti… state attenti a non fare indigestione.

Duccio – @skoolbwoy

About Tommaso Fobetti

Art Director, Project Manager e altre cose non ben definite. Direttore Editoriale RapBurger. Segno Capricorno, allineamento Caotico Neutrale. Milano, Italia.

Sparati anche questo!

Ernia Simba

Guarda “Simba”, il nuovo video di Ernia

Nuovo video per Ernia. Il rapper milanese è uscito infatti con il video di Simba, …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>