shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Videointervista a Shystie, la cattiva ragazza del Grime

Durante la Design Week di Milano dopo il concerto di Mos Def, Elita Festival in collaborazione con SWAG organizzato l’after party con la rapper Shystie. La rapper inglese ha performato tutto il suo repertorio con le sue influenze Grime ed Electro come la scuola londinese comanda e per l’occasione è stata rilasciata una video intervista che qui trovate anche con la trascrizione in italiano.

Shystie live in studio! Come va Shystie??

Tutto bene, al momeno mi sono innamorata di Milano, è così incredibilmente caldo!

E’ la tua prima volta qui?

Yeah! Prima volta a Milano, anche se sono già stata a Roma, nel mese di dicembre per un’altra  performance. E’ tutto molto bello, sono partita da Londra che pioveva, tutto nuvoloso e grigio, mentre qui a Milano  posso prendere il sole e divertirmi.

Quindi, cosa c’è da aspettarsi dall’ afterparty (Mos Def n.d.r.) di stanotte?

Crazyiness! Sarà roba da pazzi, ogni volta che sono sul palco, salto su e giù, in mezzo alla folla, sarà una figata!

Per le persone che in realtà non conoscono ancora il tuo tipo di musica, come si potrebbe descrivere  (grime o hip hop per esempio) ?

E’ una miscela di hip hop…molto uptempo,  è divertente, tagliente, sexy, molto dinamico ed energico …. fondamentalmente dal momento che la senti ti viene voglia di ballare…gli ingredienti sono, divertimento e female empowerment.

La tua prima canzone che io abbia mai sentito, sulla BBC al MistaJam show, è stata “Head Banger”.
Mentre ora come ora sentendo le tue ultime produzioni sono molto meno taglienti o meno scure, cosa è cambiato?

Non credo che siano meno taglienti, mentre credo che siano meno scure, perché come ho detto, mi piace divertirmi con la musica, e sono maturata come artista,  quando ho iniziato tutto lo stile era davvero molto scuro, intorno ai 140 bpm, tutto molto veloce, mentre ora come ora mi piace spaziare con la mia musica, è più divertente, riflette di più il concetto di cui stavo parlando.
Sto crescendo come artista, e non ho davvero voglia di fare musica troppo scura, continuerò ad avere elementi dark, nella mia nuova musica che sto facendo, ma nel suo complesso non mi piace molto l’aspetto dark, voglio solo divertimi !

Ascolta, cosa è successo con Azealia Banks?

Avevamo fatto una canzone insieme, lei ha approvato il video, e subito dopo lo hanno tirato giù …. e questo è tutto….per la sua etichetta….su cui proprio in quel momento sarebbe dovuto uscire dell’altra sua roba  , e cose del genere, ma …….. lei è come ogni artista, se ha da dire qualcosa, può farlo, sennò, è tutto ok.
Ha litigato con tante persone, quindi è ok! Con tutti! tutti!

Si dice che il grime sia molto violento come tipo di musica, proveniente dal ghetto et similia, pensi che il fatto di essere una ragazza sia un punto di forza o di debolezza?

Penso che sia più una cosa positiva, perché non c’è davvero una grande presenza femminile nella scena, prevalentemente maschile. Quando arriva una donna, è una cosa nuova, è come aria fresca, soprattutto ti fai un nome,  mentre per i ragazzi è diverso, dato che ce n’è un centinaio che cerca di fare la stessa cosa.
Avendo molto sporadicamente ragazze, è più facile; perlomeno lo è stato per me, nonostante all’inizio abbia avuto problemi con il fatto di dover dimostrare a tutti di saper usare un microfono, andare alle stazioni radio pirata, etc e molte volte dover ascoltare i ragazzi che dicono  <<  le ragazze non sanno rappare bla bla >> ma una volta che provi la tua stoffa, e ti muovi bene, essere una ragazza diventa un vantaggio.

Pensi che la musica black, con Frank Ocean e tutti questi nuovi artisti (Mykki Blanco, Le1f , Big Freedia), è sempre più inclusiva e di mentalità aperta?

Si, definitivamente, ma non solo la black music, ma la musica in generale, tutto in generale sta cambiando, per me non importa se sei gay o etero, se fai buona musica, fai buona musica, è un po’ come l’ho sempre vista…. quando sto ascoltando qualcosa non penso “aw questa persona è gay , quindi non voglio ascoltare questa roba” se quella persona è gay o etero, ma produce una bomba, allora l’ascolto volentieri.
Quindi sì penso che la musica stia cambiando, molte più persone sono di mentalità aperta e, proprio come ho detto, tutti vogliono solo divertirsi …. solo fare buona musica …. andare avanti!

Una cosa davvero figa che hai fatto, è stata la cover di Jay Z e Kanye West, “Ni**as in Paris”, raccontaci come è successo!

La eseguirò stanotte! Basta andare su youtube, prendere le strumentali…
Quel pezzo l’ho rilasciato su un mixtape chiamato Gold Dust, usando molti brani strumentali e facendo le mie versioni, ovviamente mettendoli in free download, non li puoi vendere, ….. sono diventate tutte delle hits e tante persone mi chiedono di performarle, quindi … yeah! Stasera eseguirò, la mia versione di Niggas in Paris,

Hai avuto feedback da loro?

No, ma sono sicura che pensino che sia una cover fantastica! Ahahah
Sto solo aspettando che contattino il mio management! Ahaha

Shystie sei fantastica, grazie mille per l’intervista!

Grazie mille a te, non dimenticate di prendere il mio EP, Pink Mist,  bigup al mio manager Starbuck Christian, ed il mio produttore LZ Beatz e alla mia squadra!

“What’s going on’, This is your gyal shystie, all the way from london, right now you ‘re listening to swag, make sure you keep it lock, pow!”

About Tommaso Fobetti

Art Director, Project Manager e altre cose non ben definite. Direttore Editoriale RapBurger. Segno Capricorno, allineamento Caotico Neutrale. Milano, Italia.

Sparati anche questo!

Real Talk Nayt

Nayt è il nuovo ospite di Real Talk e non risparmia i dissing

È tornato Real Talk e l’ospite della nuova puntata è Nayt che nell’ultimo periodo si …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>