shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

“Morsi Contati”: Nitro – il track by track di “Danger”

 

“Morsi Contati” è un modo per gustarsi un album con i commenti dell’autore stesso. La rubrica offre la possibilità di seguire i dischi dei migliori artisti della scena assaporandoli traccia per traccia, boccone per boccone. In cucina oggi c’è il giovane Nitro, con il suo disco d’esordio intitolato Danger.

1) 0

Nitro) Questa traccia da un’infarinatura all’ascoltatore di tutto ciò di cui consiste Danger. Descrive un po’ la mia storia, la mia situazione emotiva e relazionale, e spiega i motivi che mi hanno portato a scrivere quello che ho scritto in tutto il disco. È infatti ricorrente in tutto il progetto la presenza del “nulla” in antitesi con il “tutto”. Però alla fine della traccia emerge il fatto che anche chi si sente uno zero può arrivare a fare qualcosa. C’è sempre speranza.

2) Back Again

Nitro) Back Again è un pezzo abbastanza “leggero” rispetto alle altre tematiche del disco, anche se ci sono delle frasi molto taglienti e profonde a mio parere. Ho voluto mettere in chiaro in maniera esplicita che per me la musica è una cosa seria: faccio il rapper, non scrivo canzonette e non racconto barzellette. Inoltre ci sono molte analisi riguardo alla psicologia umana, temi che tratto praticamente in ogni testo, ad esempio “Se non vali un quattrino cerchi sempre chi ti paga” oppure “mi hanno detto tutti: “attento quando parti, perchè cambi.” Poi ritorni a casa e scopri che sono cambiati gli altri.” Mi piace fare notare agli ascoltatori i comportamenti contraddittori della gente.

3) Danger

Nitro) Questo pezzo parla del mio rapporto con la musica e anche con certe situazioni sociali, visto però in maniera più rabbiosa ed istintiva.
È molto presente il tema della relazione odio/amore con la musica (Ho parlato alla vita d’artista e le ho detto: tesoro, non fai per me […] / Divento celebre solo se scrive Mogol […] / nulla potrò mai pretendere da questa gente che resta ad attendere un flop). Tutto questo è stato accompagnato da ripetuti riferimenti al film “Il Corvo”, in quanto trovo che sia come un musicista, perchè è diventato un eroe soltanto dopo la sua morte fisica.

5) Family Affair

Nitro) Questa traccia rappresenta ciò che è per me la Machete: una famiglia, prima che un gruppo musicale. Descrivo in molti punti cosa vuol dire per me esporsi ad un pubblico che prima ti ama e il giorno dopo ti può odiare (“…poi esco col disco, e la cosa più figa è che dirai: Nitro? Meglio prima!”) e di quanto possa essere difficile mantenere delle amicizie vere e proprie quando la gente confonde il tuo personaggio con la tua persona.

6) Margot

Nitro) Trovo che questo sia uno dei pezzi più intimi del disco. Parla, con un’accezione rabbiosa ma allo stesso tempo malinconica, dei miei problemi relazionali con il gentil sesso. È un tema particolarmente ricorrente nei miei testi, e lo tratto sempre in maniera quasi “Necromantica” (cerco di mettere sentimento e amore anche con figure molto macabre, come avevo già scritto in “Jack e Sally”). Una cosa particolare di questo testo è che è tutto strutturato da immagini, che cerco di far arrivare all’ascoltatore.

7) Kill Them All

Nitro) “Dottore, l’abbiamo perso, l’Hip-Hop è morto”. No. Non ci sto. Ho voluto trasmettere che finchè ci sarà amore per questa cultura e la sua musica, questa non morirà. Le cose possono cambiare, ma se c’è un sentimento genuino sotto, cambiano le variabili ma non il risultato.

8) Storia di un presunto artista

Nitro) Il titolo già spiega il tema della canzone. Considero questo pezzo come una lettera scritta alla musica in un momento malinconico: uno di quegli attimi in cui ti sembra di non capire se questa cosa ti fa bene o ti fa male, ma ti sfoghi comunque scrivendo. Anche qui, come avevo già anticipato, si trovano molte antitesi tra il “tutto” e il “niente”. È il pezzo più personale del disco, al punto che ero quasi restio dal farlo uscire, non a caso l’ultima frase della canzone dice: “questo è un altro testo che avrei dovuto buttare via”.

9) Bipolar Mind

Nitro) Questa traccia è la più malata di tutto il disco. Parla del sentirsi inopportuni, delle difficoltà che ho a relazionarmi con le persone e degli sbalzi d’umore repentini e continui che ho (chi mi conosce sa di che parlo). In questo testo mi contraddico in molti punti apposta, come ad evidenziare un conflitto tra due parti della mia mente, che alternano momenti di euforia ad altri di depressione e rabbia: Bipolarismo.

10) Without You

Nitro) Altro pezzo molto intimo. C’è molto poco da spiegare, secondo il mio parere.vUna cosa sicuramente particolare è come viene affrontata la figura degli “schiaffi” (morali e fisici), che distingue quando una batosta può farti bene e quando può solo farti arrabbiare e ti devi sfogare. Nel ritornello ho messo apposta un errore grammaticale: “Sai che c’è? Sembra tutto PIÙ perfetto pure senza di te”. “Più perfetto” in italiano non è corretto, e appunto per questo per me descriveva perfettamente quel senso di auto convinzione volto a pensare che stiamo bene per la mancanza di una persona quando in realtà stiamo soffrendo.

11) Mr. Anderson

Nitro) In questa traccia ho cercato di esporre in maniera molto cyberpunk le analogie che ci sono tra il mondo che ci presentava Matrix e la nostra realtà attuale. Una frase che rappresenta tutto il pezzo è appunto l’ultima, “Clicca su “mi piace”, droga gratis del terzo millennio, questo è Matrix”.

Concludo dicendo che tutto il disco è disseminato di citazioni cinematografico/letterarie, però voglio lasciare agli ascoltatori il gusto di andare a scoprire a cosa si riferiscono, anche perchè sono così tante che sarebbe davvero prolisso spiegarle una ad una. Ho voluto solo dare un’impronta di cos’è Danger, il resto provate a scoprirlo ed interpretarlo voi.

About Stefano Zanoni

Creative Director, hip hop lover e un altro paio di errori meno rilevanti.

Sparati anche questo!

skillz-2nd roof-rapburger

I 2nd Roof insegneranno le loro “Tecniche di Produzione” a SKILLZ

Domenica 8 ottobre al Santeria Social Club di Milano si terrà SKILLZ una giornata di …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>