shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

[Recensione] Fritz Da Cat – Leaks

 

  • Autore: Fritz Da Cat
  • Titolo: Leaks
  • Etichetta: Universal
  • Anno: 2013
  • Voto: -

Alla fine di Leaks rimane quella sensazione che hai quando sullo schermo del cinema compare la scritta ‘intervallo’, e – a meno che non ti sia addormentato – scambi due impressioni con chi ti ha accompagnato in sala, consapevole del fatto che hai ancora di fronte una metà del film per dare un giudizio complessivo e per poter eventualmente stravolgere l’idea che ti sei fatto fin lì. E’ un po’ quello che accade dopo il primo ascolto dell’ultima fatica di Fritz Da Cat, visto che il disco in uscita sarà fuori a ottobre, e fino ad allora ci dovremo accontentare di ascoltarne solo una parte: Leaks appunto, che in inglese significa anticipazioni, fuori uscite.
Che fosse attesissimo il ritorno di Fritz è indubbio. Parte un suo beat e si riconosce al volo l’impronta che ha fatto impazzire l’underground italiano nei ’90 e che poi si è andata a rintanare chissà dove per un decennio abbondante, e che ora è magicamente di nuovo tra noi: solito sound, della stessa identica matrice di allora, si, ma sicuramente al passo coi giorni moderni, grazie a un accuratissimo restyling dovuto anche all’incontro con la nuova generazione di producer.
950
è ormai un ricordo lontano e la scena e, soprattutto, il modo di concepire il rap sono stati stravolti da allora. Nel gioco ci sono nuove regole, nuove gerarchie.
Ma Fritz sta al passo coi tempi, ha una cultura musicale a tutto campo e dimostra ancora una volta quella lucidità (o follia) nello scegliere gli artisti – tutti top player – da far sfogare al meglio sulle proprie creazioni.
C’è Fibra che mette a tacere le voci che lo volevano fortemente in calo dopo l’uscita di Guerra E Pace, regalando una traccia contenutisticamente e tecnicamente validissima – un’istantanea su questi “Bei Momenti” del rap, filtrata da tre diversi tipi di flow. Spacca Dargen, su un beat classicone, a smontare col suo fine sarcasmo una serie di commenti triti e ritriti, in voga su Youtube (e simili). Voto alto per l’ormai affiatatissima coppia Mecna-Ghemon, conferma del fatto che Ghemon è un fuoriclasse a tutti gli effetti e Mecna è il più estroso dei suoi allievi. “Futuretro”, il brano in questione, ospita le dolci note del violino di Rodrigo D’Erasmo degli Afterhours, sottolineando così la propensione di Fritz a dialogare con altri generi. Stessa storia per “With Or Without It” con protagonista un malinconico Noyz che ci cattura e ci porta insieme a Fritz e ai Calibro 35 in un’atmosfera cupa e cimiteriale. Salmo e Rocco Hunt affrontano, con tanto di omaggio a Neffa, il tema scottante della loro ispirazione su un tappeto musicale dall’andamento lento ma con dei picchi di climax che ti tengono con le orecchie incollate alle cuffie.
Sorpresa positiva, che segnalo con sommo stupore, è Mondo Marcio. Era bravo e poi è diventato una pippa, e poi si è ripreso? Boh, non l’ho mai capito. Quel che conta è che abbia trovato la sua dimensione in “In Questo Gioco”: il flow si amalgama benissimo alla base; i giochi di parole e gli incastri fanno da ottima cornice a un testo maturo e ricercato.
Un po’ meno complimenti agli altri artisti. Clementino e Jack The Smoker sottotono: il primo noioso – lo ammetto malgrado io sia un suo grandissimo estimatore; il secondo banalotto, malgrado Benedetto XVI gli abbia benedetto i sedici.
Non mi entusiasma molto nemmeno “Se Non Fumassi Pt. 2”, nonostante il calibro degli artisti in questione, Primo e Torme, nonostante sia il seguito di un pezzo storico presente su 950: purtroppo, se non ti regalano un brano sull’erba a cd, ‘sti rapper non so’ contenti. Discorso diverso per Bassi Maestro, di cui purtroppo fatico a capire questo eterno evidenziare in ogni barra che lui stesso è il vero eroe della scena.
Sfoghi a parte, penso che quel che arriverà ad ottobre sarà un bel lavoro. Ascoltare Fritz è sempre una delizia per il nostro udito. Ci mancava da tanto un suo disco, e ora che è tra le nostre mani è il momento di valorizzarlo al massimo. Prepariamo quindi ‘sti pop corn per il secondo tempo.

TRACKLIST

01. Gioventù bruciata (feat. Clementino)
02. (I commenti su) YouTube (feat. Dargen D’amico)
03. Bei momenti (feat. Fabri Fibra)
04. Futuretro (feat. Ghemon, Mecna & Rodrigo d’Erasmo)
05. With or Without it (feat. Noyz Narcos & Calibro 35)
06. Sbatty boys (feat. Jack The Smoker)
07. In questo gioco (feat. Mondo Marcio)
08. Se non fumassi p.te 2 (feat. Tormento, Primo)
09. La mia ispirazione (feat. Rocco Hunt & Salmo)
10. Come ai tempi delle Posse (feat. Bassi Maestro)

(Giorgio Quadrani)

About Koki

Amo l'hip hop, il vino rosso, disegnare chiese e vincere. Il mio vero nome è Jorge ma nessuno lo sa pronunciare.

Sparati anche questo!

Commodo Gladiatore Imperatore

Quello che ci è piaciuto e quello che non ci è piaciuto del 2019

Il 2019 volge al termine ed è tempo di bilanci. Abbiamo deciso di fare una …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>