shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

[Recensione] Roccia Music – Genesi

Autore: Roccia Music
Titolo: Genesi
Etichetta: Roccia Music
Anno: 2013

In un periodo di etichette aperte da rapper che diventano manager,  la Roccia Music si presenta sul mercato per ultima dopo tante altre, tra cui la Tempi Duri di Fibra e la Tanta Roba del Guercio. Ciò nonostante, essendo abituati alle novità che Marracash porta sempre con sé, il disco Genesi risulta essere una cosa totalmente diversa rispetto agli altri progetti presentati dalle label indipendenti appena nate. Genesi è un vero e proprio manifesto dell’idea di rap che intende seguire la Roccia Music: giovani rapper, tutti ancora sconosciuti ai più, supportati da giovani produttori altrettanto poco conosciuti. La forza sta però nella guida che si dà a questi ragazzi, infatti a mostrare la via da percorrere ci sono Marracash, Luchè, Shablo, Deleterio e Tayone, gli “anziani” della situazione per intenderci.
Non un mixtape di presentazione, né un album della crew fatto per generare attenzione, Genesi è la presentazione ufficiale degli artisti che compongono il collettivo Roccia Music ed è anche una presentazione dei lavori che nei prossimi mesi usciranno sotto il nome dell’etichetta. Infatti tutte le tracce, o quasi, non sono state composte per questo album ma per le uscite ufficiali degli artisti; potremmo dire dunque che Genesi è lo showcase ufficiale dei prodotti Roccia Music di prossima uscita.
Marracash e Shablo si pongono come obiettivo quello di curare la vita artistica dei loro affiliati a 360 gradi, accompagnandoli in tutte le fasi legate allo sviluppo dei loro progetti e in tanti altri aspetti, tra cui l’immagine. Dare vita a una musica con una forte identità, da comprendere ed analizzare, che si riconosca già al primo ascolto senza però snaturare le naturali ispirazioni degli artisti.
Molti i giovani da guidare, come Fred de Palma, Achille Lauro o Attila, ognuno con un suo peculiare approccio alla musica e al testo. I tre hanno degli stili completamente diversi, ma già da questi primi inediti usciti in Genesi comprendiamo cosa vuol dire avere al proprio fianco un Marracash o uno Shablo che ti consiglia.
Achille Lauro è la piacevole sorpresa di questo disco. Rappresenta perfettamente la crudezza di Roma, ma i testi attenti e particolari sono la dimostrazione del fatto che non sono buttati là tanto per riempire la base di parole. Achille L si presenta con due tracce: “Scarpe coi Tacchi 3” con il bel ritornello di Martina May, estratta dal suo album in lavorazione, e “Benedetti Stronzi” in cui è ospite di The Night Skinny; flow innovativo e assolutamente fuori dal comune che fa crescere molto l’interesse intorno al ventitreenne romano.
Per quanto riguarda Fred de Palma e Attila, anche loro presenti con tracce dei loro lavori in produzione, si è un po’ meno convinti. Il primo con le tracce “Lettera Al Successo” e “FDP pt.2” dimostra  crescita rispetto ai lavori precedenti: una maggiore attenzione ai testi e alla composizione che si vanno ad unire alle ottime qualità di rapper che già aveva messo in mostra. Il secondo, che già da un paio d’anni segue Marracash in tour, dimostra talento ma ancora manca quella marcia in più che gli possa fare il salto di qualità, nonostante la bella partecipazione nella traccia “Aldilà” di Jake La Furia.
Altra storia per i due napoletani, Luchè e Corrado, che si apprestano entrambi ad iniziare una nuova fase. Il primo, finita definitivamente la leggenda dei Co’Sang e superato il battesimo del fuoco con l’album L1, è al lavoro con il suo secondo album solista che, sulla strada d’innovazione già tracciata e nonostante alcuni tecnicismi un po’ forzati, poggia su solide basi come dimostrato dai due estratti “GVNC”, con lo stesso Marracash, e “Infame”. Corrado invece si prepara ad uscire dai confini campani e a presentarsi al pubblico nazionale al quale risulta ancora sconosciuto. “Stasera Non Torno” e “Flashback” sono il suo buon biglietto da visita, due tracce personali che raccontano e presentano il rapper cresciuto nei Poesia Cruda.
La presenza di Shablo porta anche a potenziare fortemente il ruolo del produttore all’interno della Roccia Music: l’etichetta infatti sta producendo anche il primo disco di Deleterio. Lo storico produttore del King Del Rap pubblica “Freddezza” dove al grido di <<Hashishinz Sound>> devastano la traccia Guè, Marra e Attila.
La parte delle produzioni viene però affrontata anche dal punto di vista delle giovani promesse, oltre che da quello dei già affermati, così salgono sul carro Roccia Music anche Pherro e Marz che firmano le tracce 2-3-10 il primo, 7-14 il secondo.
Per concludere, il padrone di casa tiene per tutto il disco le redini del gioco, cominciando dall’ottima strofa che ha scritto per la titletrack. Marracash mette nell’album altre due strofe, che andranno a far parte dei dischi di Luchè e Deleterio. In più ci dà un’anticipazione del suo nuovo lavoro solista con “Untitled”, nella quale ritorna il tema del dualismo uomo/artista, due facce da tenere assolutamente separate anche nel rapporto con una donna alla quale si accenna solo nel finale del pezzo.
Un album, uno showcase, non solo un mixtape in freedownload. Questo è il risultato di quanto la crew Roccia Music ha creato per presentarsi al pubblico, una presentazione promossa a pieni voti e che ci riempie di aspettative in vista del futuro di questo progetto che si pone, come obiettivo, di alzare l’asticella dell’attenzione nei confronti del rap italiano per portarlo definitivamente al suo naturale pubblico: quello adulto e maturo che affronta i temi in maniera profonda e attenta.
Leggi qui la tracklist.

About Tancredi Marini

Portatore insano di passioni come la musica, i cibi, le donne e la politica. Di base un po' a Perugia e un po' a Firenze.

Sparati anche questo!

colle der fomento adversus

I Colle Der Fomento hanno fatto un grande disco senza tempo

foto di Daniele Peruzzi Suonerà pure come opinione impopolare ma non nascondo di aver provato …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>