shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

TOP BEATS – Le migliori produzioni del mese

TOP BEATS

TOP BEATS è uno sguardo selettivo sulle produzioni che escono ogni mese nella scena internazionale. La necessità di fotografare il suono di alcuni brani nasce come voglia di dare risalto anche ai produttori e al loro lavoro di creazione ed ideazione. Il producer è infatti spesso una figura vista in secondo piano, nonostante sia invece parte integrante e fondamentale nel processo di crezione. TOP BEATS vi porterà quindi alla scoperta della cura del suono e dell’arte del beatmaking.

1) Lee Fields & The Expressions – Just Can’t Win (Marco Polo Remix)

Un remix di quelli importanti, questo realizzato da Marco Polo per il brano di Lee Fields & The Expressions. La versione originale era molto più essenziale, tutta focalizzata per lo più sull’espressione vocale. Marco Polo invece, forte del suo gusto, ha arricchito “Just Can’t Win” con una sezione ritmica notevole, quasi prepotente, pur mantenendo comunque tutti i richiami jazz e soul presenti già nell’originale.

2) ¡Mayday! e Murs – Beast Out The Box ( prod. Gianni Cash)

Questo singolo è tratto dall’ultimo disco che Murs ha realizzato con i ¡Mayday!. Loro vengono dalla Florida e sono un gruppo molto particolare: in parte suonano la propria musica con gli strumenti canonici di una band, ma mantengono tuttavia una certa dose di programmazione al computer con inserti di campionamento. Questo brano in particolare si distingue per essere quasi un break beat da battaglia. La sezione ritmica è infatti centrale ed incalzante. Attorno ad essa troviamo però qualche altro ingrediente essenziale, con spunti tratti dal funk e dal jazz, adatti per aggiunge ulteriore hype alla produzione.

3) Black Milk feat Bun B – Gold Piece (Prod. Black Milk)

Black Milk ha annunciato l’arrivo del suo nuovo album con questo singolo. Come sempre la sua attenzione è focalizzata sul suono di batteria, essendo di formazione un vero e proprio batterista. A ciò si aggiunge il suo gusto per il campionamento che lo porta sempre a pescare nella musica black più graffiante. Probabilmente molto è stato anche creato con i suoi fedeli musicisti, che da anni collaborano con lui nella realizzazione della sua musica, permettendogli di potersi avvalere di suoni del tutto originali.

4) Flying Lotus feat Kendrick Lamar – Never Catch Me (Prod. Flying Lotus)

Il genio musicale di Flying Lotus ha caratterizzato anche la sua ultima fatica discografica pubblicata proprio agli inizi di ottobre. A settembre però aveva stupito tutti con uno dei singoli che dovevano traghettare gli appassionati verso la pubblicazione del disco. Con “Never Catch Me” Flying Lotus interpreta in parte le influenze più recenti in ambito Hip Hop, con ritmi accelerati e inserti di pura elettronica. Ma gioca anche con la tradizione creando un’atmosfera molto evocativa adatta per stendere un ottimo tappeto musicale per le rime di Kendrick Lamar.

5) Jared Evans feat Ransom – Outside (prod. Statik Selektah)

Statik Selektah non sa stare proprio con le mani in mano. Il producer americano continua, come sempre, a sfornare singoli e progetti a ritmo incessante. Producendo questo “Outside” in particolare ha annunciato l’arrivo del suo secondo disco con il cantante R&B Jared Evans. Il brano inizia con un campionamento importante, privo di sezione ritmica, per poi sfociare nelle classiche batterie che contraddistinguono i beat di Statik Selektah: bassi importanti e rullanti decisi, con un sottofondo di voci campionate per dare quel tocco soul al pezzo davvero inconfondibile.

Progetto Strumentale del mese:

Alchemist – Rapper’s Best Friend 3

La classica raccolta delle produzioni di Alchemist è arrivata al volume numero 3. All’interno come sempre le migliori produzioni sfornate dall’abile producer californiano negli ultimi tempi. Un concentrato di stile che condensa tutto il suo gusto in fatto di beat: dal suo modo di usare i campioni, all’utilizzo della melodia e delle parti di batteria. Insomma un’altra raccolta che tanti rapper divoreranno.

Menzione Speciale: Big Joe – Astronauta 2

Merita un cenno speciale il nuovo progetto strumentale di Big Joe. Il producer palermitano dimostra tutta la sua classe pubblicando un progetto ispirato e ricco di sfumature. Si va da brani con forti inserti elettronici ad atmosfere più oniriche fino a sfociare nel soul con un pezzo realizzato con il cantante dei Restrospective For Love. Un album quindi molto evocativo, davvero tutto da scoprire che potete scaricare da qui.

About Francesco Zendri

Insaziabile di musica e cibo, vere e proprie ragioni di vita, amo scrivere e vado matto per la criminologia.

Sparati anche questo!

margherita vicario emis killa

No, il rap non è sessista

Sembra quasi un paradosso che nella culla dell’arte si faccia fatica a distinguere un’espressione artistica …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>