shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

[Recensione] Jamil – Il Nirvana

JamilAutore: Jamil
Titolo: Il Nirvana
Etichetta: Produzioni Oblio
Anno: 2014

Non sono mai stato un amante dei dischi dal suono spaccone, un po’ arrogante. Specie se per lo più costituiti di liriche che raccontano gli eccessi di una vita vissuta al massimo, quasi sulla falsariga di ciò che si sente nel rap d’Oltreoceano degli ultimi anni. Eppure il nuovo album di Jamil, che rispecchia in pieno proprio queste stesse caratteristiche, mi ha davvero colpito.
Questo ragazzo di Verona racconta senza peli sulla lingua il suo modo di vivere e di affrontare la quotidianità. Parla di eccessi, di rapporti controversi con il genere femminile, di paranoie nate in momenti difficili, quasi di solitudine, e del suo legame con le droghe (e in particolar modo della sua predilezione per il bong, tanto da dedicare un brano intero a questo argomento, per l’appunto”King Del Bong”). Un decalogo da vero “cattivo” ragazzo ho pensato all’inizio, quando le varie tracce scorrevano nelle mie cuffie per la prima volta, avvertendo di fatto la distanza che sentivo tra me e i suoi racconti.
Poi però, dopo averlo ascoltato diverse volte, mi sono reso conto che nonostante tutto Jamil non è molto diverso da tanti altri. Il modo beffardo con cui narra della sua vita cela insicurezze, paure comuni, voglia di sfogarsi e di lasciare i problemi alle spalle. Tanto che in alcuni momenti si scorgono ne Il Nirvana attimi di pura lucidità in cui il rapper veronese con crudo realismo si rivela nella sua fragilità più intima. Forse è per questo che dopo tutto mi sono appassionato a questo album, per la sincerità che si avverte forte e irriverente allo stesso tempo.
Jamil in fondo ha carattere da vendere e la sua personalità in questo album emerge in tutti i suoi lati, da quelli più scuri a quelli più vividi, divenendo un po’ il punto centrale del disco. Il Nirvana è perciò un racconto credibile, che ci porta in modo diretto nella vita di un giovane che ha scelto un modo tutto suo per affrontare la vita, nel bene e nel male. Nel parlarci di questo alla fine racconta anche di tutti noi, ci parla del peso delle proprie scelte, del valore dell’amicizia, delle difficoltà che si incontrano nel gestire i rapporti interpersonali; descrive come non sia facile scoprirsi ed accettarsi per quello che si è, mostrandoci quanto valga la sincerità e quanto sia complicato a volte affrontare di petto gli ostacoli che ci si pongono dinnanzi.
Un viaggio così denso di pensieri e di sensazioni da poter essere definito quasi onirico (elemento tra l’altro richiamato proprio anche dal titolo dell’album); in continua oscillazione tra momenti più intimi e profondi e momenti in cui invece regna l’esagerazione, un po’ per raccontarsi meglio la realtà, un po’ per affrontare a testa alta il Mondo, gridando a tutti la propria verità. Ciò comunque è supportato in modo molto coerente anche dal un suono che accompagna Jamil; un elemento che certamente aiuta a dare spessore al suo racconto. Il suono infatti risulta solido e tagliente, adatto alla sua faccia tosta, che colpisce a forza di bassi pesanti ed atmosfere dai toni scuri che ci catapultano nel suo modo di pensare e di vivere.
Ad un primo impatto Il Nirvana potrà pure sembrare certamente un disco semplice, a tratti anche superficiale, spesso addirittura fastidioso e ridondante per la spocchia e la schiettezza che molti brani contengono. Serve perciò ascoltarlo più volte per apprezzarlo appieno; così facendo lo si potrà cogliere come un lavoro comunque con un identità forte, nato per l’esigenza di raccontarsi e portatore di uno stile e di una visione molto personali, che identificano Jamil in modo del tutto originale.

About Francesco Zendri

Insaziabile di musica e cibo, vere e proprie ragioni di vita, amo scrivere e vado matto per la criminologia.

Sparati anche questo!

ennio-morricone

L’eredità di Morricone nel rap

Ieri ci ha lasciato il compositore probabilmente più conosciuto d’Italia, Ennio Morricone. La sua carriera …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>