shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Intervista al vincitore di MTV Spit: Nerone

NERONE INTERVISTAdi Koki

Il vincitore della terza edizioni di MTV Spit è Nerone. La notizia è arrivata la notte di domenica 26 ottobre dopo che il rapper milanese aveva sconfitto nella finalissima Nill e Bles. Era la seconda partecipazione da parte di Nerone alla gare di freestyle organizzata da MTV e la sua bravura quest’anno è stata premiata dai giudici Guè Pequeno, Emis Killa e Max Brigante. Nerone però non è solo un freestyler, è uno dei migliori giovani in circolazione come abbiamo scritto in un nostro vecchio articolo in cui lo inserivamo tra le migliori 11 nuove leve. Insieme al suo gruppo, Microfili, composto da lui stesso, Biggie Paul, Remmy, Rella e MRB si sta facendo notare in questi ultimi tempi e la vittoria ad MTV Spit è solo la conferma di quanto di buono stia facendo questa nuova realtà milanese. Abbiamo incontrato Nerone nei nostri uffici e ne abbiamo approfittato per intervistarlo e approfondire l’argomento freestyle, ecco cosa ci ha detto:

RapBurger) Come è stata l’esperienza di quest’anno a MTV Spit rispetto a quella precedente?
Nerone)
C’era più consapevolezza, sapevo cosa stavo andando a fare. Solo che è cambiato il posto e, rispetto all’edizione scorsa, quest’anno ai Magazzini Generali non c’era spazio per stare soli. C’era una zona privè in fondo ai Magazzini con dei divanetti dove noi stavamo seduti ad attendere di che morte morire (ride ndr). Io sono uno che prima del live o di una battle ha bisogno di 10 minuti per staccare e in quella situazione non ce l’ho fatta. La cosa mi ha impanicato, però rispetto all’anno scorso almeno sapevo a cosa stavo andando incontro.

RapBurger) Io mi ricordo di averti sentito una volta fare freestyle in un cerchio per strada ed ero rimasto davvero sorpreso dalla qualità della tua perfomance. Quanto cambia la situazione dal fare freestyle in un cerchio per strada, rispetto a farlo su un palco o addirittura nel ring di Spit sapendo che saresti andato in televisione?
Nerone)
Sei meno sereno. In una situazione di piazza dove si fa freestyle io lo faccio a mente libera, non hai da pensare “cazzo se dico qualcosa che non va bene, mi gioco qualcosa di importante”. Una roba che io non riesco a fare mai invece è il freestyle in radio, perchè ho bisogno di persone intorno. Anche ad MTV, sì la TV, sì le telecamere, però c’era gente intorno alla gabbia e la cosa mi tranquillizzava. Facendo freestyle da solo in radio, tipo con Brigante a 105, mi mancava quasi l’aria perchè io vivo dell’energia che ricevo da chi ho intorno quando faccio musica. Spit e il palco, sono persone, anime che ti danno energia per fare le cose, invece se siamo io te e il microfono qui davanti ho una soggezione incredibile.

RapBurger) Però a Spit ho visto che la dimensione televisiva ha messo un po’ in difficoltà alcuni artisti rispetto ad altre battle che avevano fatto in passato.
Nerone)
Ti faccio un esempio, tipo Johnny Roy mi aspettavo facesse molto più brutto proprio perchè ho sentito le sue cose precedenti. Ho visto le sue battle, ho sentito i suoi pezzi, sembrava anche abbastanza sciolto, solo che poi lì dentro ognuno reagisce a modo suo. Guarda Dari il primo anno. Dari è arrivato a Spit come un carrarmato, io non ho mai visto nessuno vincere tante battle con quella frequenza con cui Dari ha vinto in quegli anni. Spit, la telecamera, il fatto di dover andare contro Clementino, che noi lo vedevamo un po’ come Jesus Christ, ti fanno chiudere. Dari s’è chiuso, Johnny Roy s’è chiuso, io stesso mi sono chiuso quest’anno alla prima puntata rispetto alla finale dove invece è cambiato tutto.

RapBurger) Quest’anno chi è stato l’avversario più difficile da affrontare?
Nerone)
Blnkay senza ombra di dubbio. E’ un bastardo, a livello di freestyle è proprio un bastardo! L’anno scorso invece è stato Fred De Palma, lui è proprio forte forte.

RapBurger) A proposito, il primo anno ha vinto Ensi ed è entrato in Tanta Roba, Nitro si è messo in luce ed è entrato in Machete, Fred De Palma il secondo anno invece si è fatto notare ed è entrato in Roccia Music. Tu che sei il vincitore di quest’anno, hai già ricevuto delle proposte? Puoi anticiparci qualcosa?
Nerone)
Sì però al momento ho solo firmato con Celebrities Branding per il management e il booking. Una volta che avrò il disco pronto se ne riparlerà. Il disco è quasi pronto comunque, non manca tantissimo. Ho in progetto un EP prima e poi l’album, sto scrivendo come un pazzo, non posso perdere il treno adesso. Sarebbe stupido vincere Spit che è una vetrina gigante e non mettere un cazzo in vetrina, farsi vedere quando non hai niente da mostrare.

RapBurger) Dentro a questi progetti ci saranno I Microfili?
Nerone)
Loro non posso escluderli da niente, mai. Diciamo però che ora dovrò un attimino staccarmi da loro perchè avrò il tour di MTV Spit da fare, organizzato grazie a Celebritries Branding. Coi Microfili siamo anche abbastanza indietro coi lavori, ci vuole ancora un po’ prima che esca il disco. Invece ora in 6 mesi devo chiudere la mia vita, le mie cose e deve uscire tutto ma i Microfili mi accompagneranno, ci saranno Biggie Paul e le loro strofe dei miei compagni di crew ovviamente. Dobbiamo riorganizzarci tutti perchè anche loro hanno ricevuto proposte come singoli da altre persone.

RapBurger) Quando hai iniziato a fare rap e freestyle?
Nerone)
Ho iniziato che avevo 15-16 anni solo che fino ai 18 non sono mai salito su un palco per ansia da prestazione. Mi sono sempre detto che non sarei mai salito sul palco finchè non avessi avuto la certezza di fare le cose bene. Ne vedo tanti che ci provano, anche giustamente, però poi balbettano, tengono il microfono male e fanno brutte figure. Io ho voluto aspettare invece fino a quando non mi sono sentito pronto.

RapBurger) Spesso si dice che chi è bravo a fare freestyle poi non è così capace nei pezzi scritti.
Nerone)
Vedremo col disco. Se ci fai caso però questa critica viene mossa sempre da chi non sa fare freestyle. Però il discorso è che l’attitudine da freestyler è: prendi un foglio, un penna, metti il beat in loop, chiudi 16 barre in un quarto d’ora e vai a registrare. Questo vuol dire che poi nel tuo disco non c’è un concept, non c’è emozione, non dai parte di te o se la dai lo fai in maniera velocissima, non c’è analisi, non “piangi” nei testi. Mi toccherà smentire questa cosa quindi…bella inculeta!

RapBurger) Ti sarà capitato di fare freestyle davanti a qualcuno che non ascolta rap…
Nerone)
L’ho fatto al MiSex (fiera dedicate al sesso ndr) 2 anni fa! Con gente che voleva solo farsi le seghe e io dovevo fare freestyle quindi è un disagio che conosco molto bene!

RapBurger) Questo tipo di “pubblico” però davanti ad un freestyler si domanda sempre: “come fa?”. Ecco tu come fai tra punchline, tecniche, cambi di flow e risposte sempre pronte nel tempo di 4/4 a fare freestyle?
Nerone)
Non te lo saprei dire, è solo concentrazione la mia. Devi essere proprio un bel pirla perchè ormai non vale più il freestyle cattivo, soprattutto in posti come Milano che è la patria della punchline insieme a Torino da sempre. Se un milanese va in Sicilia a fare freestyle la senti subito la differenza, il siciliano ha molto più flow, molta più metrica. Ognuno ha la sua, ci vuole tanto allenamento, se per una vita non fai una punchline e ti ritrovi a fare una battle devi sfoderare la tecniche più forte di tutte perchè poi trovi qualche bastardo come me che ti prende per il culo (ride ndr). Ognuno ha la sua, io non so cosa mi passa per la testa… vincere, ecco cosa mi passa per la testa.

About Koki

Amo l'hip hop, il vino rosso, disegnare chiese e vincere. Il mio vero nome è Jorge ma nessuno lo sa pronunciare.

Sparati anche questo!

hamilton_musical01

Hamilton, il musical rap da non perdere

Quante volte qualcuno ci ha detto che non gli piacciono i musical? Ogni volta mi è …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>