shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

TOP BEATS – Le migliori produzioni del mese

top beats ottobre

TOP BEATS è uno sguardo selettivo sulle produzioni che escono ogni mese nella scena internazionale. La necessità di fotografare il suono di alcuni brani nasce come voglia di dare risalto anche ai produttori e al loro lavoro di creazione ed ideazione. Il producer è infatti spesso una figura vista in secondo piano, nonostante sia invece parte integrante e fondamentale nel processo di crezione. TOP BEATS vi porterà quindi alla scoperta della cura del suono e dell’arte del beatmaking.

1) Apollo Brown & Ras Kass – How To Kill God (prod. Apollo Brown)

C’è poco da fare, il nuovo album di Apollo Brown & Ras Kass ci restituisce un Apollo Brown davvero in formissima. Il producer originario del Michigan sforna infatti beat davvero ispirati, veri e propri “banger” pronti a farvi saltare sulla sedia. In “How To Kill God” troviamo uno di questi: campionamento dall’atmosfera epica che apre il tutto per poi sottomettersi a batterie davvero prepotenti accompagnate da un campione vocale ed estratti da qualche sezioni di archi e fiati ben amalgamati.

2) Daytona – Walk Around (prod. Harry Fraud)

Produzione rilassata quella di Harry Fraud in questo brano di Daytona, con una melodia proprio piacevole. In particolare viene mescolata con stile un’interessante sezione di piano con un basso ben elaborato; elementi che si abbinano poi perfettamente con la ritmica dinamica e leggera del beat, creando un’atmosfera davvero soulful.

3) T.I. – King (prod. Mars of 1500 or Nothin’)

T.I è tornato con il suo nuovo album Papertrail, pronto a mettere subito le cose in chiaro: è lui il king. E lo fa su una produzione sfornata dal team Mars of 1500 or Nothin’, sempre molto attivo sia per quanto riguarda i beat che i video. In questo caso troviamo delle batterie dal suono attuale che disegnano un brano molto fresco negli intenti, pur pescando comunque nel jazz con campioni vocali e di strumenti a fiato che danno davvero un tocco di classe.

4) Skyzoo & Torae – Memorabilia (prod. AntMan Wonder)

Skyzoo & Torae per questo brano si sono affidati al talento del producer di Philadelphia AntMan Wonder, il quale ha confezionato per loro una produzione in chiaroscuro, fatta di luci e ombre. Troviamo infatti batterie incessanti che suonano quasi come un breakbeat, mentre in sottofondo si staglia un basso ipnotico che si intervalla con suoni di tromba davvero efficaci. Tanto che poi nel ritornello le sezioni di fiati la fanno proprio da padrone, prendendosi sul finale anche un lungo spazio in cui sembra di ascoltare quasi una jam session jazz d’altri tempi.

5) Badbadnotgood feat. Ghostface Killah & Elzhi – Gunshowers (prod. Badbadnotgood)

Ghostface Killah ha deciso di proseguire il suo percorso artistico nella ricercatezza musicale. E così dopo il disco con il compositore Adam Younge a febbraio arriverà quello con la band Badbadnotgood. Gente dal gusto minimale, che dosa bene il suono di ogni strumento, curando ogni riff di chitarra, ogni accenno di batteria. E lo si può capire perfettamente ascoltando questo brano che hanno realizzato assieme con la collaborazione di Elzhi.

- Fuori Categoria:

Il mese di ottobre ha comportato decisioni davvero drastiche, perché i brani pubblicati sono stati davvero tanti, molti dei quali di gran qualità. La scelta è dunque ricaduta su 5 produzioni varie, adatte per rappresentare vari approcci. Tuttavia non possiamo non citare tra i beat usciti a ottobre quelli di due tracce realizzate da due maestri d’eccezione (anche se uno, “The Season” viene da una strumentale originale datata 2006) in fatto di beats e che quindi riportiamo senza alcun commento aggiuntivo.

Saigon feat. Big Daddy Kane – One Foot On The Door Remix (prod. DJ Premier)

Nas – The Season (prod. J Dilla)

Progetto Strumentale:

Jake One – Seaplane

Progetto strumentale fresco, fatto di produzioni con un’ispirazione molto attuale, ma che mantengono comunque un gusto puramente classico nella composizione. Le atmosfere sono per lo più rilassate, con campioni che adagio prendono posto su sezioni ritmiche precise, a volte più leggere, altre volte più incisive. In sostanza quindi un sunto perfetto del talento del prolifico Jake One e della sua capacità di sperimentare, pur mantenendo comunque una coerenza di sonorità ben riconoscibile.

Menzione Speciale:
Cookin Soul – Soulmatic Mixtape Instrumentals

Questo poliedrico produttore dal gusto classico aveva tempo fa dedicato un omaggio a Illmatic di Nas con un tape in cui rinfrescava le varie produzioni con i propri spunti. Dopo il successo ottenuto Cookin Soul ha così deciso di rendere disponibile il progetto in versione strumentale per la gioia di tutti gli appassionati che potranno così gustarsi tutta la freschezza del suo talento attraverso le sue produzioni ricche di spunti.

About Francesco Zendri

Insaziabile di musica e cibo, vere e proprie ragioni di vita, amo scrivere e vado matto per la criminologia.

Sparati anche questo!

Juice

Lucid Dreaming: Storia di Juice WRLD e delle nuove droghe nel rap USA

“Una vera tragedia. Lucid Dreams era l’interpretazione di ” Shape of my Heart “ che …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>