shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Sulle tracce di “Laska”

MecnaDi Giorgio Quadrani

Un po’ con l’intento di ingannare l’attesa che ci separa da un nuovo progetto, un po’ con quello di intravedere cosa andrà a nascondersi dietro di esso, nasce la rubrica Sulle Tracce Di.
Requisito fondamentale delle nostre indagini? Ovviamente, una tracklist che presenti tutti gli elementi indispensabili per immaginare quale sarà il contenuto del prodotto in vetrina. Ma ricordate: il nostro diktat è quello di seguire sempre e solo piste attendibili e verificate, a patto che però non ci si precluda la possibilità di viaggiare, di tanto in tanto, con la fantasia.

Poco prima di Natale, Mecna è uscito allo scoperto dopo un silenzio di sei mesi con qualche interessante indizio sul suo futuro, ossia sull’album che vedrà la luce il prossimo 27 gennaio, Laska. Il disco – e qui si fa sempre più intrigante la cosa – non uscirà solamente per l’etichetta della sua crew, la Macro Beats Records, ma anche per una major, la Universal; etichetta che ha sotto di sé artisti come i Club Dogo, Fabri Fibra, Marracash, Clementino, Dargen D’Amico ed altri ancora.
Diventa dunque, a maggior ragione, sempre più curioso capire che tipo di direzione vorrà intraprendere Mecna dal momento che Laska diventerà l’occasione per presentarsi ad un pubblico decisamente ampio, mainstream se vogliamo.

Innanzitutto, ciò che ha catturato sin da subito la nostra attenzione – non appena letti i nomi degli ospiti al microfono e dei produttori – è l’inversione di tendenza rispetto al passato: poca gente del ‘proprio solito giro’ e maggiore spazio a volti nuovi. Manca, infatti, un nome fondamentale nel cammino artistico fin qui del rapper pugliese, ossia Ghemon. Talmente tanto scontato immaginarselo comparire nella tracklist, che i due amici avranno di sicuro optato per una pausa sul piano dei featuring – d’altronde, anche lo stesso Ghemon aveva fatto lo stessa scelta in ORCHIdee.

Taglio netto rispetto al passato, ma tra gli autori del tappeto sonoro resta il nome di Clefco, con cui ha già sfornato una manciata di brani nel precedente Disco Inverno, tra cui “Kryptonite” (per restare in tema ‘Ghemon/Gilmar’) o “Nessun Altro”.

Pochi i colleghi della crew amica Unlimited Struggle, anche qui – si presume – per una scelta di voler dare qualcosa di nuovo ai propri ascoltatori. Non temete, però, perché, oltre all’italo-austriaco Fid Mella, il palermitano Big Joe ha co-firmato la colonna sonora del nuovo viaggio. Del resto, il beatmaker della Gotaste è esperto di viaggi, specie se nello spazio – come dimostra il suo Astronauta 2, disco di sole strumentali.

Manca il buon Mistaman all’appello, ma ci sono i The Ceasars, collettivo di produttori italiani che sta dimostrando il proprio valore oltreoceano, e con cui di tanto in tanto ci scappa anche un doppio sulla terra rossa.

Iamseife è un altro dei produttori selezionati tra quelli del panorama nazionale, e con lui c’è anche Lvnar [in evidenza, i link dei loro account Soundcloud]. Magari il loro nome non è noto ai più, ma se vi diciamo che hanno prodotto alcune delle strumentali presenti in Entropia 2 (del famigerato ma in fondo magnanimo Egreen), tra cui “Non Cambio” (di Iamseife), sicuramente qualcosa scatterà nella vostra memoria.

Si passa, poi, attraverso le pazze sonorità di Pasta del duo ‘frico disco’ Fare Soldi a quelle decisamente più soft e ‘ambient’ (?) di Yakamoto Kotzuga, autore di un brano che ha ottenuto diversi giudizi positivi dalla critica di settore, “All These Things I Used To Have”.

Lazy Ants, DJ e produttore alquanto eclettico, si orienterà invece su un ritmo da club o qualcosa di più rilassante? Il suo ultimo esperimento potrebbe rivelarsi un utile indizio ai fini delle nostre indagini.

Rumore o serenità? Guerra o pace? Sicuramente in ambito bellico, non possiamo non citare il recente conflitto a fuoco organizzato da The Night Skinny, 0 Kills; tra i chiamati alle armi, anche Mecna. Ma non solo: anche Patrick Benifei e Johnny Marsiglia. Bene, il produttore milanese con il cantante dei Casino Royale e il rapper della Unlimited Struggle saranno parte integrante della ricetta di Laska. Nel prossimo pezzo che andiamo a proporvi li acchiappiamo tutti e tre assieme.

Questo è solo un piccolo ripasso di quello che è stato e, allo stesso tempo, un piccolo slancio verso quello che sarà il nuovo percorso di Mecna. Curiosità a mille, inutile nasconderlo, a partire proprio dal nome scelto per il disco, Laska. Cosa diavolo vorrà mai dire? Con Google un’idea ce la siamo fatti, ma non vogliamo condizionarvi nella ricerca. Auguri.

About Giorgio Quadrani

Inseguito dal diritto di giorno, rincorro il rap di notte. Amo ascoltare gente che blatera al ritmo di una base musicale, indagare su tutto ciò di inutile intorno a me e fare discorsi col senno di poi.

Sparati anche questo!

ennio-morricone

L’eredità di Morricone nel rap

Ieri ci ha lasciato il compositore probabilmente più conosciuto d’Italia, Ennio Morricone. La sua carriera …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>