Home / FEATURED / TOP BEATS – Le migliori produzioni del mese

TOP BEATS – Le migliori produzioni del mese

top beats boi1da

1) Skyzoo feat Westside Gunn – Luxury (prod. Skyzoo, co-prod. !llmind)

Un beat semplice e di classe accompagna Skyzoo nel suo nuovo singolo con Westside Gunn. Si tratta di un loop fatto di pochi selezionati elementi: un’intrigante linea di basso e una struttura ritmica dal suono corposo, tipicamente boom-bap. Tra frenate ed accelerazioni che lasciano prevalere l’uno o l’altro elemento, Skyzoo si destreggia abilmente con le sue liriche. Del resto ha confezionato proprio lui il beat con la collaborazione di !llmind, trovando così la giusta atmosfera per il pezzo.

2) Tinashe – Cold Sweat (Boi1nda e Sango)

Il nuovo singolo di Tinashe conferma la tendenza, sempre forte nell’urban music, di guardare ai suoni e alle atmosfere che imperano nel modo HipHop più mainstream. Così la cantante si affida alla produzione di Boi1nda e Sango che le forniscono un tappeto sonoro fatto di synth, bassi profondi e ritmica accelerata con gli ormai classici piattini. Tinashe interpreta la strumentale con classe integrandola con giochi di voce, falsetti, un abbozzo di rap, focalizzando così ancora meglio l’atmosfera del brano.

3) Dr Yen Lo feat Roc Marciano – Day 81 (prod. Preservation)

L’emcee Ka e il producer Preservation ci portano a spasso per il quartiere di Lower Manhattan nel video che accompagna la loro collaborazione con l’amico Roc Marciano. Un brano dall’attitudine freestyle che interpreta le luci e le ombre di New York City, grazie alla strumentale suggestiva di Preservation. Una sorta di loop fatto di chitarre distorte, sorretto da una ritmica appena accennata con una linea di basso leggera, e accompagnato da vari suoni di contorno come strumenti a fiato e gong di matrice orientale. Una commistione di elementi che accompagna l’ascoltatore nel viaggio delle liriche dei due emcee dal flow posato, ma ben focalizzato.

4) Method Man feat Hanz & Streetlife – Meth Lab (prod. Cee The Architek)

Per il suo ritorno sulla scena Method Man si è affidato ad una produzione d’effetto di Cee The Architek. Linea di piano come base del brano, in cui si integra ad arte una ritmica cadenzata arricchita di bassi profondi e dell’intervento di qualche synth. Method Man e gli amici di Staten Island Hanz e Streetlife completano il tutto con le loro rime.

5) Jared Evan feat Stella – The Art Form (prod. Arcytipe)

Jared Evans il mese scorso ha sorpreso i suoi fan ed estimatori pubblicando un nuovo album in freedownload dal suo sito. Come sempre si tratta di un mix di soul, R&B e rap. Anche in questo singolo l’eclettico artista canta e rappa senza soluzione di continuità. Lo fa anche grazie al beat di Arcitype: una produzione dal suono pieno grazie a una ritmica secca in stile boom-bap e ai synth che rendono il suono ancor più corposo. Non mancano innesti di note di piano e sul finale anche di riff di chitarra ai quali il producer di New York non rinuncia mai, avendo una formazione da chitarrista. Ciò permette a Jared Evan di esprimersi a tutto tondo in un brano fresco ed originale.

Menzione speciale: Slum Village feat De La Soul – Right Black (prod. J. Dilla)

Gli Slum Village sono tornati a giugno con un nuovo album. Dentro ci sono numerose produzioni inedite del maestro J. Dilla. Strumentali che come sempre racchiudono il gusto per il funk e per il suol con la ritmica che ha sempre un posto di rilievo, con il suo suono secco e deciso quasi fosse suonata. Proprio come si può sentire anche in questo brano che sancisce anche la collaborazione con i De La Soul.

https://www.youtube.com/watch?v=Fv9-Oiyv0O8

Progetto strumentale:

Visti i numerosi progetti strumentali pubblicati nel mese di giugno, in questo episodio vi proponiamo i tre che ci hanno maggiormente colpito.

1) Blended Babies – New Instrumentals 2

Il duo di producer di Chicago presenta un progetto strumentale ispirato e ricco di spunti interessanti. Strumentali varie, che poggiano sia su campioni tratti da diversi generi, sia su elementi più suonati; varietà che si riflette anche nelle soluzioni ritmiche proposte. Insomma un ep completo che viaggia in diversi spazi sonori in maniera del tutto intelligente, mantenendo comunque una sua coerenza di fondo.

2) Falside – Don’t Touch Me

Falside ci porta in un mondo di suoni più sognante. Atmosfere soffuse fatte di synth e ritmiche rallentate. Strumentali per lo più dal gusto attuale, con diversi inserti di elettronica. Un progetto semplice nella sua essenza ma originale per le soluzioni trovate.

3) Mark Ski – Play Dioh Beat Complain

Il producer inglese ci regala una mezzora dii strumentali essenziali, ma di gran classe. Suono classico, pochi elementi, ma gran capacità di integrare tra loro i vari tasselli. Troviamo richiami al soul, al funk, ma anche al rock. Emerge chiaro il gusto della ricerca del campione, con l’uso costante di sezioni di fiati, breaks di batteria e campioni vocali.

About Francesco Zendri

Insaziabile di musica e cibo, vere e proprie ragioni di vita, amo scrivere e vado matto per la criminologia. Nel tempo libero curo le iniziative dell'Associazione Culturale Step by Step di Rovereto (Tn) per promuovere la cultura Hip Hop.

Lascia un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>