shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Ad-Libs, i marchi di fabbrica dei rapper statunitensi – pt. 1

Fin dalla nascita della corrente Hip Hop, dietro ad ogni artista si sono sempre nascosti degli A.K.A. o delle frasi particolari che li rappresentassero unicamente durante i confronti pubblici.
Nel gergo riferito all’ambito musicale queste scelte vengono chiamate Ad-Lib, un’espressione che deriva dal latino ad libitum, indicante appunto la libertà di un determinato comportamento.
Abbiamo fatto una ricerca e abbiamo selezionato alcuni degli Ad-Lib più usati dagli artisti del momento, eccoli:

DrakeDrake

Quando sette mesi fa, più precisamente il 13 febbraio, Drake rilasciò senza nessun preavviso il suo nuovo progetto If You’re Reading This, It’s Too Late, nessuno avrebbe mai immaginato quale impatto potesse avere in ambito sociale.
Infatti, la quarta traccia di questo mixtape, “Know Yourself”, racchiude un verso molto particolare in cui l’artista canadese afferma: “I was runnin’ through the 6 with my woes”.

Ecco, ora vorrei ricordarvi quante volte vi sia capitato di leggere questa affermazione su vari profili di personaggi importanti e non sui social network.
Ma ora vorrei spiegare cosa si nasconda dietro a questa simbolica cifra, che Drake ha totalmente inventato, causando un generale malcontento nei confronti degli abitanti del capoluogo dell’Ontario.
Il numero 6 si riferisce alle zone 416 e 647, ma tende comunque ad essere uno stereotipo per la città natale di Graham.
Invece, il termine “Woes” ci riconduce ad uno slang del sud, più precisamente di New Orleans, che deriva da “wardie”, sinonimo di persone.
Con 495,000 copie vendute in tre giorni, sicuramente Drizzy non si sarà preoccupato degli esiti e dei riscontri di altri, al di fuori dei propri fans.

French MontanaFrench-Montana

Sicuramente l’MC che ancora oggi è conosciuto per il suo stile è French Montana, il quale è riuscito, addirittura, ad inventare delle parole, come “Haan” e “Juu Heard”.
Infatti nessuno è ancora riuscito a darne un’effettiva spiegazione, arrivando solamente a dedurre che siano entrambi due rafforzativi e il secondo uno slang di “Just Heard”.

Travi$ Scott
TRAVIS SCOTT

Uno dei più giovani è sicuramente Travi$ Scott, che con soli ventitré anni alle spalle, si è fatto conoscere con l’apposizione di “La Flame”, da ricondursi direttamente al proprio stile notevolmente infuocato, e sentiamo spesso sentirlo ripetere “Straight Up”, a simbolizzare la capacità psichedelica della propria musica.

Curren$y
Currensy

Da anni Curren$y ha raggiunto l’apoteosi della propria carriera con l’abile capacità di creare un sottogenere del Rap e dando vita a numerose realtà, divenute un sogno per molti fan accaniti.
Nel 2011 ha fondato la Jet Life Recordings e ha iniziato a farsi chiamare “Spitta Andretti”, dopo aver comprato una Ferrari nel medesimo anno.
Viene anche riconosciuto per la frase “Lames catch feelings, We catch flights”, che contraddistingue il suo collettivo spiegando come, nei momenti negativi, le persone normali fuggano con il primo volo e loro si limitino a fumare.

Lil B
LIL B

Direttamente dalla California, più precisamente Berkeley, Lil B, oltre ad essere uno tra i personaggi più particolari per il proprio lifestyle, ha creato un vero e proprio marchio, pensando a “The BasedGod” per identificare il punto più alto del vero e proprio swag, includendo il possesso di un’ampia villa, le frequentazioni con donne dal magnifico aspetto e la guida di costosissime macchine.
Così è nato anche il modo per ringraziarlo, esprimendo con convinzione: “Thank You Based God!”

About Leonardo Michaelides

Classe '96. Originario di Cipro, come si può capire dal cognome impronunciabile e pronipote di Gegè di Giacomo. Studio a Milano e amo immortalare ogni momento con una fotografia.

Sparati anche questo!

Madame

Il rap italiano ha bisogno delle donne

Nella storia delle donne nel rap in Italia ci sono state alcune comete, alcune hanno …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>