shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Worldwide Burger ep. 3: Croque Monsieur. L’Hip Hop Francese.

titolo croque monsieur

Definire “l’Hip Hop Francese” è un casino.

Ok, ci mettiamo sicuramente tutti i rapper, producer e DJ che vivono in Francia, ma la cultura hip hop comprende anche altro, quindi ci ficchiamo pure breakers, writers, beatboxers, ecc.? A noi va bene, ma ovviamente non possiamo lasciar fuori tutti i rapper negli altri Paesi (francofoni o meno) che rappano in francese? E allora i producers e i DJ dei Paesi francofoni dove vanno? Le coriste contano? E le tipe che ballano nei video?

In quest’articolo non vogliamo proporre nessuna definizione ufficiale. Faremo però del nostro meglio a girarvi pezzi fighi e parlarvi di artisti francesi o che rappano in francese. Non importa da dove vengano, basta che spacchino. Ad esempio, alcune delle nostre strofe in francese preferite sono uscite da un gruppo italiano.

I Fuoco Negli Occhi sono un gruppo nato a Bologna nel 2004 e formato dai rapper Kyodo, Brain e prosa e dalla cantante Micha Soul. I primi due sono veterani della scena Hip Hop bolognese, mentre gli ultimi due sono originari di Bruxelles. Altamente Infiammabile è uno dei loro classici, che avremmo potuto benissimo linkarvi dall’inizio della strofa in francese, ma volevamo farvi sentire anche alcune delle migliori strofe italiane di sempre come bonus. Al minuto 3, comunque, potete sentire le rime di Prosa e farvi un’idea di cosa riesca a fare un Belga in una canzone italiana.

La cosa più francese che potremmo fare, a questo punto, è ordinare un Croque Monsieur e salire su un TGV diretto verso Marsiglia, 1997.

“Demain C’Est Loin” è un po’ l’Aspettando Il Sole del Rap francese. È una di quelle canzoni che il tuo amico con la collezione di cappellini ti fa sentire quando scopre che ti stai interessando all’Hip Hop. Se ti sembrano solo nove minuti di parole su parole in una lingua che magari non capisci vuol dire che il tuo amico non ha fatto un buon lavoro. Questo pezzo, oltre al beat che ormai è uno dei più grandi classici al mondo, porta con sé diverse storie.

Per cominciare quella degli IAM, nati nell’89 a Marsiglia, che rappavano con nomi di faraoni. In questo modo sono riusciti a crearsi una forte identità culturale nel contesto di una società ricca di ideologie razziste e discriminatorie. I loro riferimenti alle origini arabe ed al fondamentalismo islamico facevano parte di un discorso altamente dibattuto sulla politica dell’identità nella musica francese. Il modo in cui si sono inseriti nella causa franco-maghrebina è affascinante come pochi e, se parliamo di “rap impegnato“, gli IAM sono uno dei gruppi che l’ha fatto meglio in assoluto.

Poi tutta la storia dell’old school francese. Perché quando il beat di “Demain C’Est Loin” attacca sei subito catapultato nelle banlieues (le periferie) di Marsiglia, e anche se non capisci le parole nel testo senti il disagio di un’intera generazione. Con gli IAM l’Hip Hop francese ha stabilito una volta per tutte la sua identità, attingendo da quello americano i temi del disagio nei quartieri poveri e della discriminazione, ma contestualizzandoli in un modo che è riuscito a risonare in tutta la Francia come in tutta Europa. In poche parole, l’old school francese potrebbe anche essere la più bella old school al Mondo.

Tutto molto interessante, ma dove sono le bottiglie di champagne, le basi trap e le catene di Versace?

Grazie per averlo chiesto.

Voila. Lui è Lacrim, rapper francese di origine algerina che è praticamente il Rick Ross francese. Alternandosi tra flow lenti e ritmati e ritornelli in autotune, Lacrim rappa di droga, armi e soldi, e lo fa benissimo. Relativamente nuovo sulla scena, ha droppato il primo album nel 2012 ed è già arrivato in testa alle classifiche (il suo ultimo album, Corleone, è arrivato in prima posizione nelle classifiche francesi) ed ha collaborato con rapper di fama internazionale come French Montana, Lil Durk o i Migos.

Lui invece è Kaaris. È tipo un Rick Ross francese ma più pompato e molto, molto più cattivo. Originario della Costa D’Avorio, è attivo come rapper dal 2001, ma ha svoltato negli ultimi anni dopo l’incontro con Booba e il duo di produttori Therapy. I temi che tratta sono gli stessi dell’amico Lacrim, ed è fresco di una collaborazione con nientepopodimeno che Future. Se ascoltando i pezzi di Kaaris o Lacrim o guardando i loro video trovate qualcosa di familiare è perché hanno influenzato molto il restyling gangsta-trap della scena italiana degli ultimi anni. Anche se una barba cattiva come quella di Kaaris in Italia deve ancora arrivare.

Se i rapper italiani prendono spunto dalla Francia per lo stile, i beat, le metriche ed i video, quelli francesi prendono spunto dall’Italia principalmente per la mafia.

Abbiamo già citato Lacrim che ha chiamato un intero album Corleone. Non approfondiremo l’argomento dato che questi riferimenti sono tristemente troppo facili da trovare. Noisey ha recentemente scritto due articoli sull’argomento, uno sui PNL, quelli che vedete nel video qui sopra mentre rappano tra le vele di Scampia, ed uno sull’enorme influenza che ha avuto la serie Gomorra sul rap fracese, quindi vi mandiamo da loro in caso vogliate approfondire l’argomento. Per noi, invece, è arrivato il momento del panino.

croque monsieur

Il Croque Monsieur è un classico dei bistrot e dei café. Inventato all’inizio del ’900, questo panino è composto da due fette molto spesse di pane stile brioche tostate con del burro, poi inzuppate nell’uovo sbattuto o nella besciamella ed infornate dopo essere state imbottite da prosciutto e formaggio (emmental o gruviera) e coperte di altro formaggio. Per i più coraggiosi esiste una famosa variante chiamata Croque Madame, ovvero un Croque Monsieur con sopra un uovo fritto.

Il Croque Monsieur è una perfetta allegoria dell’opulenza e tracotanza dell’attuale scena francese, ma è anche un panino composto da un sacco di ingredienti eterogenei, come la scena della vecchia scuola. Prima di salutarci vi lasciamo con due dei video più rappresentativi dell’una e dell’altra, ovvero “Sinaloa” di Kaaris e “That’s My People” dei Suprême NTM. Sono due pezzi diametralmente diversi in tutto e per tutto, che piaceranno a persone diverse, ma speriamo che lascino qualcosa a chiunque.

L’appuntamento è sempre all’ultimo Venerdì del mese, quindi ci si vede il 27 Novembre con un po’ di sano Rap tedesco ed il famoso Fischbrötchen, delizioso panino di pesce.

About Fare Cose

Fare Cose. è un blog che si occupa di musica, eventi, moda, arte e cultura in generale. Ci trovate su FareCose.com, su Facebook, su Instagram e su Twitter.

Sparati anche questo!

freddie gibbs fb

Freddie Gibbs live il 26 novembre a Milano per Linecheck

Questa domenica 26 novembre non prendere impegni perché per il giorno di chiusura del Linecheck …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>