shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Intervista a Don Joe: sono stato catturato dalla scena napoletana

don joe

Con l’uscita del nuovo album di Jake La Furia e l’imminente pubblicazione del disco di Guè Pequeno con Marracash, anche Don Joe è al lavoro anche se in maniera più silenziosa. Il produttore milanese, che è una delle figure più importanti della scena hip hop italiana, si sta concentrando in questo momento sul progetto Dogozilla che dopo un periodo di pausa sembra essere tornato operativo più che mai concentrandosi parecchio sulla scena campana. Incuriositi dalle nuove uscite di Vale Lambo e Lele Blade abbiamo incontrato Don Joe che ci ha svelato parecchie curiosità su Dogozilla.

RapBurger) In cosa consiste il progetto Dogozilla?
Don Joe) Il progetto Dogozilla nasce come un crew/collettivo composto da produttori. Nell’ultimo periodo il progetto è tornato attivo riaprendo i battenti per dare la possibilità ai nuovi artisti emergenti.

Di recente, abbiamo notato che hai preso sotto la tua ala due produttori emergenti, Boston George e Yung Snapp.
Sì, ho pensato di dare un’opportunità a tutti i produttori emergenti, dando loro la possibilità di mandarmi tramite mail alcune delle loro produzioni. Dopo questa iniziativa ho ricevuto una marea di mail e il feedback è stato più che positivo. In questo caso ho preso Boston George e Yung Snapp per la loro particolarità nel sound, si sono creati un’identità tutta loro grazie alla sonorità dei beat.


Il nuovo singoli di Emis Killa prodotto da Don Joe con Yung Snapp

Non solo produttori, Dogozilla ha pubblicato anche due rapper interessanti della scena campana: Vale Lambo e LeLe Blade. Cosa ti ha portato ad affacciarti in uno scenario come quello napoletano?
Ho ascoltato alcuni pezzi del duo durante le primissime collaborazioni con Yung Snapp. Ho sempre avuto un forte interesse per tutto quello che concerne la scena campana in particolar modo quella napoletana, in questo caso ho notato in loro una particolarità nell’esprimere la realtà grazie al dialetto e alle varie influenze di cui la musica napoletana è “condizionata” decidendo così di inserirli nel roster.

Come vedi la musica e uno scenario come quello di Napoli in veste di produttore musicale ?
Devo dirti che la musica napoletana è influenzata dalla realtà di cui è circondata e a volte, anche se il dialetto può risultare difficile da comprendere, le parole ti arrivano dritte al punto e vieni catturato letteralmente.

È giusto anche rompere la barriera del rap campano etichettato come una “linguaggio incomprensibile”?
Assolutamente si! Anche il rap americano e francesce, per citarne giusto un paio sono a volte incomprensibili per alcuni, eppure viene ascoltato e apprezzato allo stesso momento. È giusto fare questo passo anche in Italia, cercando di guardare oltre, e in questo caso è uno dei motivi per cui ho scelto Vale e Lele.

Beh in effetti non hai tutti i torti. E per Vale e Lele che cosa bolle in pentola?
Stiamo lavorando ad un album vero e proprio da proporre, con varie collaborazioni. Il mio compito sarà di dirigere i dettagli di questo progetto mettendo nell’insieme vari sound.

Tornando al progetto “Dogozilla”, cosa avete in programma?
Stiamo organizzando un album dove raccoglieremo alcune produzioni di tutto il roster in collaborazione con vari artisti musicali della scena, inoltre, prossimamente, verrà ufficializzato un party per inaugurare l’etichetta dove potranno partecipare anche i fan e gli ascoltatori.

Tutto questo promette bene! Mentre per il futuro del rap italiano cosa vedi nei giovani artisti della new school?
Ormai siamo alla “terza generazione”… essendo uno dei tanti ad aver iniziato, vedo tutto questo come una sorta di evoluzione, qualcosa di positivo. Finalmente non c’è la solita “roba di nicchia” ma varie sfumature di sound ed influenze. Non ho occhio per nessuno in particolare però il fatto che siano più vicini ai fan più piccoli crea un hype immenso sui social e ciò fa girare il prodotto.

About Yasir Yazoh

Produttore video e fotografo emergente. Dall'interesse per il body building fino al clothing, il rap mi ha sempre fatto da sottofondo.

Sparati anche questo!

Frah Quintale Regardez Moi

Ascolta “Regardez Moi”, l’album d’esordio di Frah Quintale

È uscito oggi Regardez Moi, il primo album da solista ufficiale di Frah Quintale, artista bresciano …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>