Home / FEATURED / “Età Dell’Oro” di Blo/B, il racconto di un narratore esperto (Recensione)

“Età Dell’Oro” di Blo/B, il racconto di un narratore esperto (Recensione)

Autore: Blo/B
Titolo: Età Dell’Oro
Etichetta: -
Anno: 2016

Età Dell’Oro è un racconto urbano dalle tinte scure. Il grigio di una Milano superficiale, fatta di apparenze e gesti freddi e fugaci, si staglia con prepotenza come lo sfondo delle rime dure di Blo/B. In questa ambientazione, resa quasi spettrale e tetra anche dal suono incalzante dei vari brani, si intrecciano storie di tutti i giorni: la quotidiana ripetitività di un ordinario lavoro (“48 ore”); il freddo che oltre ad essere atmosferico si riflette anche nelle relazioni tra le persone (“Dieci gradi sotto zero”); la poca profondità di pensiero e il contesto sociale compromesso (“Età dell’oro”, “Catene d’oro”, “Mephisto Gospel”); la lotta quotidiana per trovare un senso alla propria vita e per continuare a non mollare (“Età della pietra”, “Survivallerz”)

La maturità di Blo/B trasuda in ogni barra, una maturità tanto artistica quanto personale. Quella artistica permette all’emcee di articolare flow con semplicità ed immediatezza (“Bloslashb”); quella personale si traduce in una visione del mondo circostante vivida e ben delineata che impregna il racconto dell’album nel suo complesso (vedi ad esempio “Calvario”, il brano di apertura che può essere considerato quasi il manifesto di questo disco). Perciò Età Dell’Oro non è un disco facile, che si può affrontare con un ascolto veloce ed istantaneo.

La complessità del mondo interiore di Blo/B e del suo immaginario urbano richiede pazienza ed attenzione per essere capito ed apprezzato. Bisogna addentrarsi nelle atmosfere cupe e a volte oppressive, per andare al cuore del disco, per trovare la passione che ha mosso le barre di ogni pezzo, per scoprire quanto amore in fondo si celi in questa descrizione così severa di una Milano grigia e anonima (“La mia Emme-I”).

Il disco di Blo/B ricorda per certi versi i progetti più recenti di Francesco Paura: anche lui artista maturo, dalle grandi abilità tecniche, capace di delineare un proprio stile identificativo facendosi narratore, tra l’altro, di un altro contesto urbano, quello di Napoli. E non può essere quindi un caso che il suono di Età Dell’Oro, nel mix e mastering finale, sia stato modellato proprio a Napoli insieme ai collaboratori che hanno lavorato anche con Paura. In aggiunta, lo stesso emcee campano è presente in ben due brani (“Perdere la testa”, “Marcio dentro”), dimostrando il feeling profondo che connette la sua musica e la sua visione con quelle di Blo/B.

Un album come questo dimostra ancora una volta come sia possibile fare anche in Italia un rap che sia il frutto di un’ispirazione personale elaborata in anni di palchi calcati e progetti realizzati. Un rap che non si mette a guardare tanto i canoni di mercato che vanno per la maggiore, ma che è libera espressione di un bisogno di raccontarsi e di raccontare a tutto tondo la propria realtà.

Blo/B è un narratore esperto, la sua tecnica al microfono ormai è collaudata e non si discute. Le storie che ci racconta sono storie vissute direttamente sulla sua pelle, storie in cui è stato immerso per tutti questi anni e che gli appartengono, tanto che vengono trasmesse con una forte carica emotiva.
Età Dell’Oro racconta così in maniera cruda e disincantata la Milano di oggi, tra odio e amore, ma per astrazione è un racconto che può fornire preziosi spunti di riflessione a ciascuno di noi. Bisogna però andare oltre le apparenze, non fermandosi ai suoni cupi e alle rime articolate di Blo/B, facendosi così conquistare da una capacità narrativa e da una ricchezza di idee che pochi altri hanno saputo esprime così efficacemente in Italia con il proprio rap.

Autore: Blo/B Titolo: Età Dell’Oro Etichetta: - Anno: 2016 Età Dell’Oro è un racconto urbano dalle tinte scure. Il grigio di una Milano superficiale, fatta di apparenze e gesti freddi e fugaci, si staglia con prepotenza come lo sfondo delle rime dure di Blo/B. In questa ambientazione, resa quasi spettrale e tetra anche dal suono ...

Review Overview

Rap - 8
Produzione - 6.5
Fattore RB - 7

7.2

User Rating: 4.75 ( 4 votes)
7

About Francesco Zendri

Insaziabile di musica e cibo, vere e proprie ragioni di vita, amo scrivere e vado matto per la criminologia. Nel tempo libero curo le iniziative dell'Associazione Culturale Step by Step di Rovereto (Tn) per promuovere la cultura Hip Hop.

Lascia un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>