shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Mecna – Lungomare Paranoia (Recensione)

Mecna lungomare paranoia copertinaArtista: Mecna
Titolo: Lungomare Paranoia
Etichetta: Macro Beats
Anno: 2017

Il mare sì, ma ad un’unica condizione: che non sia estate. Solo quando è consentito camminare lungo la riva senza dover fare lo slalom tra ingombranti castelli di sabbia ed insidiose buche o senza sentirsi necessariamente in colpa per aver invaso campi di gioco immaginari, dove tengono col fiato sospeso logoranti scambi a racchettoni. Mecna il mare preferisce goderselo senza quel sole che dà alla testa, senza rumori molesti, senza distrazioni di qualunque tipo, possibilmente sotto una minacciosa nube sul punto di esplodere in un milione di goccioline che finiranno per scagliarsi contro il bagnasciuga.

Corrado è un personaggio solitario, o meglio questo lascia trapelare dal suo alter ego artistico, Mecna. I tempi andati, quelli delle scorribande assieme agli altri ragazzi della compagnia, sono ormai un bel ricordo ancorato ad un logo, e spolverato di tanto in tanto con un pizzico di nostalgia.

Ad ogni modo, la vita prosegue e l’esigenza di dover dar peso alle proprie vicissitudini, per un artista, si fa sempre più incalzante. Passano mesi in cui di Mecna non sapremmo cosa raccontare, a proposito di quello che sta facendo nella vita o di quello che sta pensando su un determinato fenomeno, perché risposte a domande di questo tipo non sarebbero semplici da reperire né tra le foto del suo Instagram, né tra i suoi tweet acidelli. (Arriva un punto in cui il Mecna rapper decide di prendersi uno stacco dai social, dalla nostra attenzione, e bisogna aspettare per saperne di più.)

Si chiude così un cerchio, per poi lasciar spazio ad un capitolo successivo che porta con sé nuovi brani e nuove esperienze, in pratica uno scorcio inedito sul suo universo in costante aggiornamento. Già, il suo universo, quello davanti al quale qualcuno storce il naso, in quanto troppo incentrato sulla sua figura, nella costante dicotomia uomo-artista, e dunque privo di spazio per considerazioni sconfinanti la dimensione del suo io.
Ama scrivere di sé, da nuove prospettive e svelando di volta in volta curiosità sul proprio conto, andando – di fatto – a compensare la tendenza a tenere al riparo dalla mondanità la propria sfera privata. Stavolta esagerando come mai aveva osato finora nel descrivere in maniera quasi accidentale, ma accurata, i dettagli di una vicenda drammatica e strettamente personale.

Non si sente né Superman (o Clark Kent), né uno dei tanti scoppiati del calcetto, però non può andarsene in giro senza le sue cuffie, senza lo smartphone che prende e senza una felpa di Palace addosso. Fare il cash non rientra tra le sue ossessioni, ma non nasconde che nella vita possa far comodo. Apprezza l’estetica delle cose, forse per deformazione professionale; sembra quasi prenderci gusto a passare per impacciato con ragazze che poi non può fare a meno di sfottere.

Come i suoi coetanei, sta molto in fissa con le produzioni soul e pop d’oltreoceano e naturalmente con l’autotune, a cui lo lega un rapporto simbiotico fin da tempi non sospetti.
Se Malibu è il sogno, Milano è la realtà di tutti i giorni, col pensiero spesso distratto da quella sequenza di cinque cifre, 71100, suggestione di sentimenti in netto contrasto tra loro.

La vita di Mecna è un pendolo che oscilla incessantemente tra malinconia e paranoia, con intervalli fugaci di misurato cazzeggio.
Perché Lungomare Paranoia è anche dover fare i conti con la propria età, e se vogliamo con una crescita sul piano personale: in fondo, la speranza non è un fucile puntato contro di noi, ma solo la conseguenza più logica di molte cose.

Voto

Rap - 7.5
Produzione - 8.5
Fattore RB - 8.5
User Rating: 3.29 ( 18 votes)

About Giorgio Quadrani

Inseguito dal diritto di giorno, rincorro il rap di notte. Amo ascoltare gente che blatera al ritmo di una base musicale, indagare su tutto ciò di inutile intorno a me e fare discorsi col senno di poi.

Sparati anche questo!

Andry The Hitmaker

Intervista ad Andry The Hitmaker: dalla gavetta al Disco D’Oro

Si dice spesso che in Italia non ci sia meritocrazia in ambito musicale, soprattutto nel …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>