shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Remy Ma VS Nicki Minaj: la storia del dissing

Remy Ma

A quanto pare la first lady della crew Terror Squad, Remy Ma, ha ancora veleno da sputare contro la rivale Nicki Minaj.

Remy ha recentemente fatto uscire un’altra traccia contro Nicki: non a caso si chiama “Another One”, come il motto del noto DJ Khaled, il quale viene citato nel ritornello.

In questo secondo avvertimento, la Remy Ma si lamenta del fatto che Nicki, dopo 5 giorni dall’uscita dell’ormai famosissima “shETHER”, non abbia ancora risposto alle sue accuse.
Suona quasi come una minaccia: inizia col dire di essere a conoscenza dei segreti della Minaj perchè molta gente, infastidita dal suo atteggiamento, potrebbe averle venduto dei video compromettenti. Remy finisce il diss affermando che oltre ai filmati, sono presenti anche foto e messaggi.

La domanda che ci poniamo tutti è questa: perchè Remy Ma ce l’ha a morte con Nicki Minaj? Questo beef non è nato appena: ha ormai dieci anni. Correva l’anno 2007. Onika Maraj era una giovanissima rapper del Queens, e come tutti fece uscire un mixtape. La traccia “Dirty Money” conteneva dei palesi riferimenti a Remy Ma:

“Tell that bitch with the crown to run it like Chris Brown,”
“She won three rounds, I’mma need a hundred thou’…”

Remy Ma al tempo possedeva il titolo di Rap Queen della città di New York, oltre ad aver vinto 20.000$ in una rap battle da 3 round contro la collega Lady Luck.

remy_ma_04Remy Ma

Una bella frecciatina che mise la pulce nell’orecchio di Remy, che al release party del medesimo mixtape, colse l’occasione per chiedere all’attuale rivale se quelle barre fossero riferite a lei.
Poco dopo Miss Remy fu arrestata per tentato omicidio. Dopo una brutta lite, sparò dei colpi d’arma da fuoco contro una sua cara amica.

Nessuno seppe cosa si dissero le due rivali del rap fino all’anno 2010, quando in un’intervista registrata in carcere, Remy ammise che quello che disse Nicki le stava bene:

“That’s what you do in rap, and I’m cool with that”.

Dopo 8 anni Remy esce dal carcere e si rimette subito al lavoro: dichiara di voler collaborare con le female rapper del momento: Iggy Azalea e Nicki.
Si complimenta addirittura con quest’ultima per aver vinto il premio “Best Female Hip Hop Artist” dei BET Awards nel 2016.

 

Pochi mesi dopo, Remy e il suo amico e collega più caro Fat Joe, annunciano l’uscita del loro album Plata o Plomo.
Il loro singolo “Money Shower” crea scalpore: la sottoscritta riapre il vaso di Pandora proclamandosi ancora Queen di New York.

“Bitch claiming she the queen. What? Not hardly.
Who the fuck gave you your crown, bitch—Steve Harvey?”

A fine 2016 Remy manda molti messaggi subliminali a Nicki, via freestyle e interviste in radio. In una delle tante canzoni remixate parla di “finti seni” e ghostwriters. Qualche giorno dopo spunta una foto con Remy, il marito Papoose e Safaree: si tratta dell’ex fidanzato ed ex manager di Nicki. Quest’ultimo è anche autore di molte sue canzoni. Tutto torna.

1482802184_2b31ab362eeb639640d96facbd0919f0Papoose, Remy Ma e Safaree

Il gioco si fa pesante. A febbraio, Nicki decide di rispondere alle continue provocazioni di Remy Ma.
Onika si riconcilia musicalmente con Gucci in “Make Love”, ma allo stesso tempo dichiara guerra a Remy, ricordandole che l’album con Fat Joe “Plata o Plomo”, ha fatto flop.

“Oh oh, you the queen of this here?”
“One platinum plaque, album flopped—bitch, where?”

Quanto basta per scatenare una doppia reazione di Remy contro la pupilla di Lil Wayne e Birdman.
Chi vincerà?

Donne…

Nicki Minaj

About Arielle Moukala

Avevo 2 opzioni: rappare o raccontare del rap. Sono molto loquace, quindi ho scelto la seconda. Viaggiare è la mia religione.

Sparati anche questo!

sfera foto

Una nuova data per il tour di Sfera Ebbasta

Dopo il grande successo dell’uscita del suo ultimo album “Rockstar”, già certificato quadruplo platino dalla …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>