shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Gang Sings & Prayer di Stormzy non è il solito album Grime

Stormzy Gang Signs & PrayerArtista: Stormzy
Titolo: Gang, Sings & Prayer
Etichetta: #Merky Records
Anno: 2017

Oggi vogliamo raccontarvi di un album che in Inghilterra sta letteralmente spopolando. Basta dirvi che attualmente in UK è secondo solo ad artisti come Adele e Ed Sheeran. L’album di cui vi stiamo parlando è “Gang, Signs and Prayer” di Stormzy. La forza di questo artista, oltre alla semplicità nel coinvolgere il pubblico, è la spontaneità e per raccontarvi meglio questo album dobbiamo innanzitutto raccontarvi di lui.

Stormzy, all’anagrafe Michael Omari è nato il 26 luglio del 1993 a Thornton Heath, distretto londinese che si trova nella parte sud della capitale del Regno Unito. È figlio di immigrati dell’Africa centrale, come si può facilmente notare dal suo accento,  ed è cresciuto nella zona di South Norwood di Londra. Big Mikey non era esattamente uno studente modello: è stato sospeso più volte alle medie ed espulso all’ultimo anno delle superiori. Prima di dedicarsi completamente alla musica seguì dei corsi professionali e lavorò come responsabile della qualità in una raffineria a Southampton per 2 anni.

Stormzy iniziò a rappare a 11 anni, e faceva un sacco di sfide nei clash anche contro rapper molto più vecchi ed esperti di lui. All’inizio, come lui stesso raccontò a Complex, aveva uno stile molto americano, perché voleva differenziarsi da tutti i grimespitter che a Londra ai tempi della sua adolescenza spopolavano. Poi però dal 2011 incominciò a pubblicare su YouTube una serie di freestyle su classici beat grime dal titolo “Wicked Skengman”. Video che contribuirono a farlo conoscere in ambito underground. Nel 2014 pubblicò l’EP “Dreamers Disease”, grazie al quale vise il premio MOBO (premio dedicato agli artisti inglesi di origine africana) come “Best Grime Act”. Premio che vinse anche l’anno successivo, ma in più divenne anche il primo artista grime a vincere il premio per il miglior video con “Know Me From”. Il 2016 per lui è stato l’anno di preparazione dell’album che è uscito il 24 febbraio scorso: “Gang Signs & Prayer”.

Si tratta del suo primo studio album, e arriva dopo un’ondata energica e positiva per la musica grime, che da qualche tempo è riuscita a spostare l’attenzione dal solito rap dei colleghi americani. Ondata iniziata con i Brit Awards del 2015, dove Kanye West ha performato “All Day”, non con poche polemiche, assieme a Skepta, Krept and Konan, Jammer, Novelist e appunto il nostro Stormzy. Questo album arriva a poche settimane di distanza dall’uscita del lavoro di Wiley, “Godfather”. Uno dei pregi dei Stormzy è il fatto di saper rendere omaggio agli artisti che lo hanno supportato, e Wiley è stato uno degli artisti che ha ispirato maggiormente la musica di Stiff Chocolate (uno dei duemila soprannomi di Stormzy).

Il singolo che Stormzy ha voluto pubblicare 3 settimane prima dell’uscita dell’album è “Big For Your Boots”: un singolo emblematico che non è solo un richiamo al fatto che è alto e che gli stivali gli stanno stretti, ma anche al fatto che non ci pensa due volte a calciare tutto ciò che gli è avverso, persone o situazioni sfavorevoli che siano. Nel video (che su YouTube attualmente conta 11 milioni di visualizzazioni) compaiono i suoi amici, sua sorella e la sua fidanzata (la maggior parte vestiti Adidas, mh-h), segno che vuole diventare sempre più grande, crescere, ma comunque rendere omaggio alle persone che sono cresciute con lui. Non è nuovo a questo tipo di comparse, in “Know Me From” a un certo punto si mette a ballare con sua madre, che si professa come la sua fan numero 1.

L’album è un viaggio di 16 tracce e troviamo, oltre alla sue, le rime degli mc Ghetts, J Hus e Wretch 32, e le voci di Raileigh Ritchie, MNEK e Kehlani. Per le produzioni invece, il principale artefice dei beat di quest’album è il pluripremiato Fraser T Smith, produttore che ha lavorato con artisti del calibro di Britney Spears, Craig David, Adele, Sam Smith, Kano e Ellie Goulding. Come andare sul sicuro insomma. Altri nomi che compaiono sui credits sono quelli di Mura Masa, Sir Spyro e Wizzi Wow.

Quello di Stormzy è un sound fresco. “GSAP” non è il classico disco grime che trasuda energia dalla prima all’ultima traccia, è più riflessivo, e spesso Stiff Chocolate si mette anche a cantare per poter mandare il suo messaggio in modo corretto (e anche per non suonare allo stesso modo in tutte le tracce diciamo). È alla portata di tutti, è coinvolgente e ha un flow invidiabile, elementi che non possono non farci aspettare grandi cose da lui in futuro.

About Fabio Baratella

Proveniente dalla provincia di Milano, sono un fan di Mortal Kombat, di Frank Miller, degli Sport Motoristici e del Giappone.

Sparati anche questo!

PSNYxJORDAN_OLIVE

Le nuove Jordan disponibili solo in una secret location a Milano

Preparatevi perché il 28 giugno ci sarà la possibilità di pre-ordinare le nuove Jordan X …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>