shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Intervista a Mauro Caruso X Snipes Squad Milano

mauro caruso

Domani sabato 16 settembre si terrà dalle 11 alle 19 allo Skate Park di Lampugnano (Milano) lo Snipes Squad Up, un contest di skateboarding con in palio 10mila euro. La musica sarà curata da Egreen, Akeem of Zamunda e Sabotage, quindi tutto ottimo hip hop e per l’occasione abbiamo intervistato uno dei partecipanti al contest, lo skater Mauro Caruso:

RapBurger) Come ti sei avvicinato al mondo dello skate?

Avevo circa 11, 12 anni, erano gli anni 2000 e mi ricordo ancora oggi quel periodo,  è stata una combinazione di eventi uno dietro l’altro che mi ha dato quella martellata da cui non mi sono ancora ripreso!

Sono nato e cresciuto in un paesino a 5 minuti di strada da una delle principali  basi NATO americane, penso in Europa, e questo ha sempre influito tanto su di me facendomi legare sin da piccolo a quella cultura yankee americana, dal cibo alla musica al modo di vestire e così via; in quel periodo li uscì il gioco di Tony Hawk per PlayStation, una sera girando canali in TV capitai su questo film, California Skate (uno dei primissimi film anni 90 basato sullo skateboard) e c’era sto ragazzo che da un periodo a quella parte vedevo girare in tavola nel mio paese, un ragazzo italo americano che qualche mese dopo si trasferì in America. Fatto sta che tutt’a un tratto intorno alla mia vita vedevo solo quella tavoletta, da lì iniziai a scoprire cosa potevi realmente farci su, primi video su internet, qualche magazine americano recuperato alla base e non ho mai più smesso mezza giornata da allora! Inizialmente eravamo una crew di 5, 6 ragazzetti, tutte invasatissimi, the real golden days!

Ascolti molto il rap? Ho visto che nei tuoi video usi spesso dei pezzi hip hop, tipo Neffa o i Pharcyde.

Negli anni ho sempre ascoltato rap, non direi molto ma sempre ascoltato, mi piace svariare su tanti generi musicali, in base anche al periodo e ai flash che ho in quel momento; mi piace tanto la musica od school, qualsiasi genere, ascolto tanto funk, beats e hip hop vecchio stampo, a mio parere roba molto più naturale, molto più flow, molto più vicino a quello che io e i miei boys facciamo e viviamo qui in Sicily! Uno dei ragazzi con cui skateo e filmo di più in questo periodo, Luca Gozzo (altro membro del team Conan), ascolta un botto di rap, anche lui old school ed è per quello che nei suoi video troverete sempre quel genere di beats, poi ultimamente siamo gasati a beccare tutti beats belli old ma italiani, da lì la scelta di usare Neffa, è stato il primo esperimento e devo dire che ci siamo gasati un botto!

Com’è il livello degli skater italiani rispetto a quelli europei?

Iniziando con un discorso un po’ generico devo dire che il distacco è ancora parecchio, su questo aspetto, gli altri stati europei, stanno viaggiando veramente tanto, l’hanno sempre fatto eh, ma adesso in giro si respira sempre più skateboarding e sempre più hype. Purtroppo per noi italiani, il discorso va sempre a rilento e ci arriviamo sempre un pelo dopo, ma questo è dovuto anche e soprattutto al fatto che al di fuori dell’Italia, il numero di skater e soprattutto di gente (seria) coinvolta in questo mondo, da chi lavora ai brand, ai distributori, ai magazine, filmer e fotografi, è molto piu alto, ancora oggi, rispetto al nostro paese, di conseguenza c’è sempre pochissimo interesse da parte dei big brand che al giorno d’oggi stanno campando praticamente mezzo mondo, di investire realmente, o per lo meno investire al tal punto da dare una vera scossa anche qui da noi.
Tutti vengono in Italia, tutti si divertono, tutti dicono di aver skateato tra gli spot più belli di sempre, tutti dicono (ovviamente) di aver mangiato il cibo più incredibile della loro vita
ma purtroppo la maggior parte delle volte finisce lì! Una scena, che sia quella di un paesello, o quella di uno Stato intero, a mio avviso, può realmente crescere quando alle spalle c’e’ gente che riesca a documentarla come si deve, purtroppo in Italia il numero di filmer e fotografi, con una certa mentalità, con una certa cultura alle spalle, e con una certa voglia di mangiare merda ce n’è ancora ben poca, per non parlare di chi ha in mano i vari business… ma questo è un altro capitolo ed è meglio lasciarlo in sospeso! Per quanto riguarda il livello di skateboarding invece devo dire che in questi ultimi anni sto vedendo sempre più gente invasata a skateare, con la testa giusta e il flow giusto, da lì il livello cresce in maniera naturale e infatti al giorno d’oggi sto vedendo sempre piu shredders sbucare un po’ da tutta Italia, con tricks, bangers e idee veramente di livello e almeno questo mi gasa parecchio!

Cosa ti ha spinto, a parte il super premio di 10mila euro, a partecipare a Snipes Squad Up?

Sinceramente il fatto che stiano pagando spostamenti e alloggi per un bel po’ di crew ha fatto sì che tanta gente (tipo noi eheh) potesse organizzarsi e andare su e questo è sempre una figata; poi dai andare ad un contest è sempre e comunque figo per beccare gente, amici, feste, far casino, fare salire un po’ di hype… non tanto per il montepremi! Ottima l’idea di organizzare il contest col format delle crew, così non sei solo ma in 3 e personalmente mi faceva piacere dare la possibilità ai ragazzi con cui skateo qui giù in Sicilia di farli venire su per un po’ di delirio! Poi chiaro, andare via da una gara con del extra cash in tasca non ha mai fatto male a nessuno! eheh

-

Appuntamento a domani allora Skate Park Lampugnano dalle 11 per lo Snipes Squad Up!

About Koki

Amo l'hip hop, il vino rosso, disegnare chiese e vincere. Il mio vero nome è Jorge ma nessuno lo sa pronunciare.

Sparati anche questo!

crookers mixtape quello dopo quello prima

“Crookers Mixtape: Quello Dopo, Quello Prima”, arriva l’annuncio

Sono passati 10 anni dal Crookers Mixtape, un disco che ha rivoluzionato nel 2007 il …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>