shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Che cos’è il mumble rap?

Mumble rap

Così come in politica, anche nel mondo del rap ci sono sempre state (almeno) due fazioni: i puristi fermamente convinti che i contenuti e la metrica siano tanto importanti quanto la musica, e quelli della ”nuova scuola” che, a detta loro, provano a guardare al futuro e credono fermamente che modificare la metodologia standard non sia un crimine ma un aggiornamento.

Stiamo entrando nel 2018, il filone trap è forse al suo apice e ormai è più seguito del classico rap. Il suono e le parole non sempre vanno di pari passo e questo è motivo di faide tra colleghi, l’ultima famosissima tra Joe Budden e i Migos (leggi quando i Migos stavano facendo a botte con Joe Budden e Chris Brown): Budden non sopporta il gruppo e durante un’intervista mancò loro di rispetto gettando per terra il microfono e facendo cenno di andarsene quando l’altro intervistatore (DJ Akademiks) ammise di amare il trio.

Il sottogenere del rap in cui le parole sono quasi incomprensibili e che vede tra i suoi protagonisti anche i Migos viene chiamato “mumble rap”. Ognuno ha la propria opinione sul focoso argomento ma qual è la giusta definizione?

Il mumble rap è una tecnica di rap nata nel sud dell’America settentrionale e poi espansa anche a Chicago, New York e nelle altre grandi città; in questo caso i rapper usano dei testi molto difficili da capire e dei termini (es: “yah” e “ay”) usati per rendere il suono della canzone migliore.

Il capo indiscusso di questo filone è senza ombra di dubbio Future che ad ogni album che fa uscire si rinnova, facendo notare che questo “mumble rap” un senso ce l’ha, che non è un crimine. Future è stato addirittura eletto il miglior rapper del 2015 dalla rivista Complex, non proprio i primi che passano.

Il rapper è così forte ed influente che Desiigner ne ha praticamente copiato la linea musicale nel suo singolo di debutto “Panda”, divenuto successivamente cinque volte Disco di Platino negli USA e Disco di Diamante in Francia.

Questi nuovi “mumble rapper” come Lil Uzi Vert, Kodak Black e Lil Yachty stanno mettendo a dura prova i nervi dei classici rapper con il modo di rappare, di vestire e di atteggiarsi completamente differente dai soliti canoni, e per molti questo è troppo. Chi è attaccato alle origini di questo genere, e della cultura hip hop, vede questo cambiamento come una diversificazione tossica della materia prima.

Young Thug per esempio è conosciuto per i suoi outfit bizzarri e il suo menefreghismo verso il purismo del rap (ha affermato anche di essere il nuovo Tupac). La sua libertà sessuale viene sentita nelle sue canzoni e nella copertina del suo penultimo album Jeffery l’artista indossa un vestito da donna. Fat Joe, per dirvi, non poteva crederci.

Ma per ogni Fat Joe che non apprezza questa nuova ondata, c’è invece un Kendrick Lamar che decide di supportare i nuovi artisti di questo filone come per esempio Rich The Kid con il quale ha collaborato per il suo ultimo singolo.

Sembra proprio che trovando il giusto compromesso ci potrebbero essere meno inutili discussioni musicali. Dopotutto chiamatelo mumble, trap, crunk, g-funk o conscious, alla fine sempre di rap si tratta.

About Arielle Moukala

Avevo 2 opzioni: rappare o raccontare del rap. Sono molto loquace, quindi ho scelto la seconda. Viaggiare è la mia religione.

Sparati anche questo!

CROMO

Cromo: “la musica è la mia vita, non penso ad altro”. L’intervista

Sono le 17:30 a Milano c’è già buio ma piazza della Repubblica è illuminata dai …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>