shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

Sfera Ebbasta: l’album “Rockstar” è un fenomeno Pop

copertina-rockstar

Rockstar di Sfera Ebbasta (& Charlie Charles) è stato pubblicato da pochi giorni ed è già record italiano di streaming su Spotify. Prevedibile? Sì, sarebbe stato anomalo aspettarsi il contrario.
È il disco giusto al momento giusto, per giunta nel posto giusto.

Decisamente streaming friendly, per colori, impostazione e target di riferimento, arriva in un momento nel quale – in Italia – le piattaforme streaming cominciano ad essere conosciute ed utilizzate da chiunque, anche da personaggi insospettabili. (Certo, poi in giro vedrete ancora chi ascolta musica da YouTube sul cellulare.)

Rockstar è stato ideato e concepito con l’intento di violentare le classifiche streaming, ed i risultati registrati nelle prime ventiquattr’ore di vita del progetto parlano da soli.
L’intera tracklist va a piazzarsi nelle prime undici posizioni della classifica Top 50, con più singoli che frantumano il record di streaming per brano nel giorno dell’uscita (l’ultimo era di Salmo, datato novembre 2017).

Come Sfera Ebbasta, il precedente album, anche Rockstar è uno scatto perfetto di un momento, con un soggetto ben preciso. Il momento può piacere o meno, il soggetto altrettanto, il disco suona invece maledettamente bene.
Charlie crea l’atmosfera, Sfera la riempie di parole e colori.
La scrittura è semplice, addirittura banale (obiettano in molti), ma contestualizzata come poche altre. Haters, Mc Donald’s, tipe vs mamma, iPhone, euro, kush, Balmain, quartiere, sciroppi: la sua musica ruota un po’ tutta attorno a queste tipologie di parole.

Se le rime non necessitano un’esegesi accurata per essere comprese, al contrario il fenomeno Sfera – per non rischiare di venir frainteso – richiede un livello di attenzione ed una dose di curiosità fuori dal comune. A meno che non ci si trovi già immersi all’interno del fenomeno, dove musica, social e moda dialogano con lo stesso linguaggio.
D’altronde, la musica è fatta per essere ascoltata e non solo studiata.

Nelle nostre teste, si tende un po’ troppo a scindere il famoso piano dei contenuti da quello della godibilità della musica stessa. In realtà, sarebbe sufficiente considerare come valido contenuto un’ottima armonia tra musica e parole, esattamente quel che emerge dall’ultimo lavoro di Sfera e Charlie.

È giusto domandarsi quanto abbiano influito le disponibilità di una major nel far comparire il nome di Quavo accanto a quello di Sfera nel brano “Cupido”? Sì, ma sarebbe più sano e naturale chiedersi se Quavo dei Migos abbia spaccato su quella produzione firmata da Charlie Charles.
La risposta è sotto gli occhi di tutti: è una traccia che suona alla perfezione, in uno dei pochi blockbuster usciti dal panorama mainstream italiano negli ultimi anni.

Sfera Ebbasta è il trapboy per eccellenza, con ambizioni da rockstar e l’occhialetto effemminato alla Kurt Cobain.
Ma rockstar, in fondo in fondo, è la maschera dietro la quale si nasconde una parola altrettanto discutibile ma non per questo meno spavalda: popstar.
Popstar vuole dire vedersi riconosciuti meriti importanti e non da tutti, ovvero aver fatto sì che qualcosa di nicchia finisse per diventare popolare, andando così a delineare nuovi canoni stilistici e parametri estetici.

E mentre Sfera e Charlie sembrerebbero aver capito tutto di questo diabolico meccanismo, a noi sfugge ancora qualcosina.

-

Artista: Sfera Ebbasta
Titolo: Rockstar
Etichetta: Universal Music Italia/ Def Jam Recordings
Anno: 2018

About Giorgio Quadrani

Inseguito dal diritto di giorno, rincorro il rap di notte. Amo ascoltare gente che blatera al ritmo di una base musicale, indagare su tutto ciò di inutile intorno a me e fare discorsi col senno di poi.

Sparati anche questo!

Dutch Nazari - adidas Originals x Santeria

22 novembre live Dutch Nazari, Tredici Pietro, Dola e Irbis a Milano

Domani 20 novembre a Milano inizierà “adidas Originals x Santeria”, una settimana di appuntamenti con concerti ed approfondimenti sul …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>