shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

“Daytona” di Pusha T è finalmente fuori

Pusha T Daytona

Come diceva una famosa pubblicità: “Sembrava impossibile ma ce l’hanno fatta”.  Finalmente l’ultimo album di Pusha T è uscito.

La data di pubblicazione anticipata da Kanye West è stata rispettata e oggi 25 Maggio finalmente DAYTONA è disponibile sui siti di streaming e in versione fisica.

Il lavoro di Terrence Thornton rimandato per più di un anno e mezzo ha visto finalmente la luce. Come già avevamo saputo dalle parole dello stesso rapper e di Kanye, il quale si è occupato dell’intera produzione del disco, questo lavoro è stato preso e ripreso più volte subendo in questo modo molte modifiche.
Per esempio qui  vi avevamo segnalato le anticipazioni date da Kanye su tanti dei lavori a cui stava lavorando. Tra queste si intravedeva la tracklist di DAYTONA, lista che prevedeva 8 tracce mentre alla fine il disco ne contiene solo 7 con l’eliminazione di “Sociopath” e “How Do You Respond”, con una delle due che probabilmente è diventata “What Would Meek Do?”.

Mancano inoltre le due tracce che sembravano dovessero essere le tre anticipazioni di King Push, il quale era il nome originario del disco. Stiamo parlando ovviamente di Drug Dealers Anonymous con Jay Z, Circles con Desiigner e Ty Dolla $ign e H.G.T.V. Freestyle.

A proposito del cambio di titolo del disco è stato proprio Pusha T a spiegare con un tweet come pensi che il vecchio titolo non potesse rappresentare a pieno il messaggio del disco. Cosa che può fare invece Daytona, titolo scelto perché il rapper della Virginia sostiene di avere il lusso del tempo, di potersi prendere il tempo di cui ha bisogno per fare le cose perché confida nei suoi mezzi.

 

Il gioco di parole tra luxury of time e Daytona si può alla fine rivedere nella figura dei Rolex Daytona, appunto orologi di lusso.

Prima di lasciarvi con i player per riprodurre il disco vi diamo un’ultima chicca riguardante la cover del disco.

Secondo quanto ha detto Pusha T in una intervista rilasciata a Angie Martinez su New York’s Power 105, la foto in copertina è una foto del 2006 riguardante un bagno di Whitney Houston pieno di attrezzatura per far usa di droga. A quanto pare l’idea sarebbe venuta a Kanye da solo, il quale di sua spontanea volontà avrebbe deciso di acquistare la licenza per utilizzare quella foto. Licenza che gli è costata ben 85’000$, dopo aver sentito il prezzo Pusha T pare che si sia opposto all’acquisto ma che Kanye sia rimasto fermo sulla sua posizione dicendo che:

 “Questo è quello che le persone hanno bisogno di vedere mentre ascoltano il disco”.

Eccoci quindi come promesso alla tracklist. Le tracce sono 7 e presentano solo due featuring che sono di Rick Ross in “Hard Piano” e di Kanye West stesso in “What Would Meek Do?”. Infrared chiude invece il disco con il beef nei confronti di Drake.

Solo 7 tracce quindi e questo numero limitato è stato fonte di domande nei confronti di Pusha T. Perché solo 7? Proprio durante una intervista alla radio Hot 97 il rapper ha risposto:

“Quella è decisamente una domanda da porre a Kanye West. Anche io gliel’ho chiesto, sentivo che le persone dovessero avere un lavoro contenente più brani ma lui mi ha iniziato a dire di pensare fuori dagli schemi ed è giunto anche a dirmi che c’è qualcosa che ha a che fare col numero 7 che gli ha fatto capire che è il numero giusto. Sente che è il numero di dio”. 

Insomma, Kanye è Kanye giusto?

Eccovi i link per l’ascolto e fateci sapere cosa ne pensate.

About Michele Galderisi

Studio all'univerisità di Pisa. Amo l'hip hop, lo sport e i motori.

Sparati anche questo!

PLUG MI

Non potete perdervi i live che ci saranno a Plug-MI!

Questo weekend a Milano ci sarà PLUG-MI, un evento che si propone di unire le …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>