shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

L’ascesa e il possibile declino di Nicki Minaj

NICKI MINAJ

Fino a qualche tempo fa se parlavi di rap e di donne c’era un’artista che era considerata da tutti ai vertici della scena: Nicki Minaj. Dopo una serie di mixtape, l’incontro con Lil Wayne e la firma per la Young Money Entertainment, la carriera di Onika (questo il suo vero nome) è stata tutta un’ascesa che l’ha portata ad infrangere numerosi record, vendere milioni di album ed essere riconosciuta come la migliore rapper donna.

Qualcosa però negli ultimi mesi è andato storto, il botto incredibile di Cardi B ha rimesso tutto in discussione e con la pubblicazione del suo ultimo album Queen, avvenuta questo 10 agosto, la rapper statunitense Nicki Minaj sembra aver volutamente scatenato non poco clamore.

E questo potrebbe rappresentare per l’artista un possibile declino.

L’album sarebbe dovuto uscire il 7 maggio, infatti ad anticiparlo sono stati i singoli “Chun-Li” e “Barbie Tingz”, ad aprile. A sollevare le prime polemiche sono state prima la mancata esibizione al The Ellen DeGeneres Show a causa di problemi medici e poi la posticipazione dell’uscita dell’album. Per compensare l’inadempienza, però, Nicki non ha fatto mancare delle sorprese ai fan, facendo uscire a giugno il singolo “Rich Sex”, in collaborazione con l’icona rap Lil Wayne e solo tre giorni dopo “Bed” con la cantante Ariana Grande.

Tra le tracce più infuocate contenute in “Queen” sono da menzionare in particolar modo “Ganja Burns” che apre l’album, nella quale la rapper afferma di voler purificare il proprio corpo (“had to zen my body”), concetto metaforicamente rappresentato nel video ufficiale dove la cantante si muove sinuosamente su una scenografia composta da sabbia e fuoco. Nella traccia  “Majesty”, in collaborazione con Eminem e Labirinth, Nicki segue lo stesso filo conduttore e tra una rima e l’altra accende una prima miccia: “chi vuole farsela con Nicki ora?” (“who want it with Nicki now?”), concetto che prenderà forma in quello che sicuramente è da considerare il pezzo più incandescente del disco, “Barbie Dreams” - un omaggio al singolo di Notorious B.I.G. “Just Playing (Dreams)” - nel quale la cantante stila una lista di tutti i rapper su cui fantastica notti roventi. Tra i nominati: Quavo, Bob Wow, Fetty Wap, Meek Mill, Lil Uzi Vert, Young Thug, Special Ed,Mike Tyson, Young M.A. e Lady Luck, Yo Gotti, Future, Scottie, DJ Khaled, YG, The Game, Tekashi, Lil’ Kim, Kayne West, Odell Beckham, non mandandola a dire proprio a nessuno.

Ma di certo la provocazione più notabile è quella rivolta a Drake e alla sua aria contrita che, come rappato da Nicki: “Drake vale 100 milioni, mi compra sempre roba, ma non so se la fi*a è bagnata o è lui che sta piangendo” (“Drake worth a 100 million, always buying me shit, but I don’t know if the pussy wet or if he crying and shit). Inoltre nella traccia “Hard White” Nicki non perde occasione per sottolineare la sua rivalità con la rapper Carbi B, asserendo: “non devo mai strisciare per ottenere la pole position”.

Un po’ tutta la scena rap americana, dunque, finisce nel mirino della Queen e chissà che non sia stato proprio questo a non permettergli di scalare le classifiche e guadagnarsi la posizione numero uno, invece raggiunta dal collega Travis Scott con il suo album Astroworld, che è stato accusato dalla rapper di aver giocato sporco incrementando le sue vendite con l’inclusione del merch e delle date del suo prossimo tour. La Minaj ha sollecitato Billboard a cambiare le regole per impedire ad altri artisti di aumentare le loro vendite usando tattiche come questa in futuro. Non è stata esclusa dalle accuse nemmeno la compagna di Scott, Kylie Jenner, che dopo aver annunciato di accompagnare il fidanzato in tour insieme alla figlia Stormi è stata attaccata dalla rapper con un post su Instagram che recita: “Ho messo sangue, sudore e lacrime per scrivere un album, solo per vedere Travis Scott far pubblicare a Kylie Jenner la foto del tour in cui dice di venire a vedere lei e Stormi nel backstage”.
La rapper, in seguito, per mettere a tacere le polemiche ha dichiarato che i suoi erano tutti messaggi sarcastici e ha tentato di placare gli animi dei fan annunciando l’imminente uscita di un suo nuovo freestyle.

Tuttavia Secondo un comunicato stampa di Live Nation, il prossimo NickiHNDRXX Tour di Nicki Minaj è in fase di cambiamento: le date nordamericane sono state cancellate con conseguente rimborso dei biglietti già venduti e sono state posticipate a maggio 2019. La tappa europea non presenta invece alcun cambiamento e prenderà piede il 21 febbraio a Monaco di Baviera, come previsto. Secondo una fonte anonima il tour ha subito questo cambiamento in quanto potrebbe rappresentare la vendita di biglietti più deludente per qualsiasi artista, si parla di circa 2000 prevendite in arene da 20mila posti.

Da parte sua Nicki Minaj si difende dicendo che il tour è stato semplicemente spostato per via dell’uscita posticipata del suo album ma il pubblico del web la sta praticamente massacrando per le sue ultime uscite ricordandole che un secondo posto in classifica è comunque un ottimo risultato.

Che sia questo un possibile declino di Nicki Minaj?

About Marika Costarelli

La passione per il rap unita a quella per la scrittura: felicità.

Sparati anche questo!

DJ Fastcut

Intervista a DJ Fastcut: la scena underground c’è ed è unita

Dopo il successo di “Dead Poets”, il producer e DJ romano Fastcut è tornato quest’anno …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>