shopclues offers today 2017

amazon coupons code india

clear trip coupon code promo

flipkart coupon code

globalnin.com

L’eredità di Morricone nel rap

ennio-morricone

Ieri ci ha lasciato il compositore probabilmente più conosciuto d’Italia, Ennio Morricone. La sua carriera è stata davvero monumentale e varia, dagli arrangiamenti per le hit che hanno segnato la musica italiana degli anni ’60 (come “Se Telefonando” di Mina), alla sua definitiva affermazione nel campo delle colonne sonore.

La sua produzione è vastissima ed apprezzata: ha scritto musiche per oltre 500 tra film e serie tv; almeno 60 film con la sua colonna sonora sono stati premiati; i suoi dischi si stima abbiano venduto più di 70 milioni di dischi. Ma i numeri come sempre sono un riassunto semplicistico di un percorso, che nel caso di Morricone è stato davvero lungo e ricco. Rispetto ad altri grandi della musica, il suo talento e la sua carriera sono stati stati celebrati già in vita, tra premi e riconoscimenti prestigiosi, che hanno rafforzato la sua figura nell’immaginario collettivo.

Dietro al suo essere un artista visionario e un uomo rispettato per l’intelligenza ed il carattere mite, c’è una storia biografica interessante e illuminante, riassunta nella pregevole biografia “Inseguendo quel suono”. Ma al di là delle vicende della sua vita privata la cosa che oggi è bene sottolineare forse è l’eredità gigantesca che ha lasciato al mondo della cultura e dell’arte.

Le sue composizioni sono una vera e propria miniera d’oro di riferimenti e di idee geniali. L’eco di questa produzione lo possiamo trovare un po’ dappertutto: nel cinema, nella letteratura e ovviamente nella musica, tra brani che ne hanno ripreso le opere a livello di suoni o che lo hanno omaggiato citandolo nei versi delle canzoni. Il rap americano, ad esempio, ha da sempre fatto incetta della musica di Morricone, affascinato da quel compositore che colorava con la musica tanti film cult, dai capolavori di Tarantino a quelli di Oliver Stone, passando per gli iconici film spaghetti western di cui ha plasmato l’immaginario con le sue colonne sonore.

Ecco quindi che dietro tanti brani culto del rap mondiale si nascondono tracce della musica di Morricone, che ha saputo così travalicare i generi, gli anni e i contesti in cui era stata composta per vivere una nuova vita. Per questo l’eredità che ci ha lasciato alla fine gli permetterà di non morire mai, non solo attraverso la musica che ha creato direttamente, ma anche attraverso tutte quelle opere ispirate dalle sue composizioni. Noi per omaggiarlo vi raccontiamo dieci brani simbolici del rap che sono costruiti sulle musiche di Morricone.

10) Skepta feat. WizKid – Energy 

Nel singolo di Skepta troviamo il suono iconico che tutti conosciamo de “Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo” (minuto 00.47). Un suono simbolico che ha dato vita all’immaginario dei film western all’italiana, divenendo riconoscibile universalmente, e che è stato ripreso in tantissimi altri brani per richiamare il mood di sfida dei duelli tra gringos.

9) Aesop Rock – Flashflood VS Amore

In questo brano prodotto da Blockhead, troviamo un campionamento di “Amore”, brano tratto dalla colonna sonora del celebre film “Giù La Testa” di Sergio Leone. Il pezzo è contenuto nel primo disco di Aesop Rock sotto la Def Jux di El-P, Labor Days. Un vero e proprio concept album sul concetto del lavoro nella società americana, che sottolineava la predilezione del rapper dell’Oregon per un rap che fosse anche strumento di critica sociale e politica.

8) Club Dogo – La Stanza dei Fantasmi 

In questo brano di Mi Fist, primo disco dei Dogo, Don Joe pesca un campione dal tema portante del film horror italiano “Holocaust 2000″. In questa prima fase della produzione dei Dogo, il producer milanese amava lavorare molto sul sampling per arricchire i brani di sfumature che andavano dal soul al funk. Un gusto di produrre classico nell’impostazione, seppur sperimentando con produzioni di puro reggae e dancehall.

7) Dilated Peoples – Ear Drums Pop 

In questo brano dei Dilated Peoples, Evidence veste i doppi panni di rapper e di producer. Per creare il beat è andato a campionare “La Ballata Di Hank McCain”, brano della colonna sonora del celebre film di Brian De Palma “Gli Intoccabili”. Il pezzo è contenuto nel disco d’esordio del gruppo, che si distaccava dai temi e dalle sonorità del gangsta rap che imperava in California, in favore di un rap più introspettivo e personale.

6) Raekwon – Ferry Boat Killaz

Nella musica di molti affiliati del Wu Tang Clan troviamo riferimenti alle musiche di Morricone. Probabilmente il loro gusto cinematografico gli portava ad apprezzare questo tipo di riferimenti. In questo brano, in particolare, The Alchemist campiona il tema principale della colonna sonora di un thriller francese del ’79 “I…comme Icare”.

5) Westside Gunn & Conway – Fendi Seats 

In questo brano del 2015 il producer anonimo Big Ghost ha utilizzato un campione di “Doricamente”, tratto dalla colonna sonora del thriller italiano degli anni ’70 “Foto Proibite di Una Signora Per Bene”. Sulla traccia due fenomeni dell’underground americano come Westside Gunn e Conway, che insieme a Big Ghost avevano dato vita all’album Griselda Ghost che contiene il brano.

4) Joey Badass – Unorthodox 

Nel 2013 irrompe nella scena americana Joey Badass, un ragazzino dal talento incredibile che non a caso viene supportato da DJ Premier. In questo primo singolo di rap crudo e diretto si divora una delle solite produzioni magistrali di Preemo. Tra i sample tagliati dalle sue sapienti mani c’è anche il tema portante della colonna sonora di “Cosa Avete Fatto a Solange?”, un thriller italiano degli anni ’70.

3) G-Unit – My Buddy

In questo brano della G-Unit, troviamo nel beat, firmato tra gli altri anche da Eminem, un campione tratto dalla colonna sonora de “L’Uccello dalle Piume Argento” di Dario Argento. Il pezzo è contenuto nel primo disco ufficiale del collettivo, in cui compaiono 50 Cent, LLoyd Banks e Young Buck. All’appello in realtà mancano Tony Yayo, che ai tempi delle registrazioni era in carcere, e The Game, che era entrato nel gruppo a registrazioni ormai ultimate.

2) Jay-Z – The Blueprint 2

Nella title track del celebre disco di Jay-Z, troviamo un campione di un brano della colonna sonora del già citato “Il buono, il brutto e il cattivo” di Sergio Leone. Il disco inseguiva il successo che aveva raggiunto l’anno precedente il primo episodio The Blueprint. Questo secondo capitolo era davvero mastodontico, diviso in due album, con produttori e ospiti d’eccezione.

1) EPMD – Symphony 2000

Questo banger la cui produzione è firmata da Erick Sermon, vede l’utilizzo di un sample da “Uccellacci Uccellini” che era il tema principale dell’omonimo film di Pasolini, cantato da Domenico Modugno. Sulla traccia gli EPMD in compagnia di Redman, Method Man e Lady Luck per una vera e propria hit underground senza tempo.

About Francesco Zendri

Insaziabile di musica e cibo, vere e proprie ragioni di vita, amo scrivere e vado matto per la criminologia.

Sparati anche questo!

margherita vicario emis killa

No, il rap non è sessista

Sembra quasi un paradosso che nella culla dell’arte si faccia fatica a distinguere un’espressione artistica …

Lascia un commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>